Charles Leclerc è sorpreso dalla competitività della SF21 nelle prime due sessioni del Gran Premio del Bahrain, ma vuole aspettare le qualifiche per capire qual’è il valore della Ferrari.

Attraverso il sito della Ferrari, Leclerc ha espresso le sue sensazioni al termine delle PL1 e PL2, in cui dopo essere partito forte nella sessione del mattino ottenendo il quinto tempo, nel pomeriggio ha faticato a trovare lo stesso feeling sia nella simulazione della qualifica che in quella gara chiudendo soltanto dodicesimo.

Leclerc Test Video

Il monegasco però nonostante il passo indietro nella FP2, è soddisfatto dall’inizio del mondiale della Scuderia di Maranello. “Oggi è stata una giornata positiva, nella quale siamo stati anche più competitivi di quanto ci aspettassimo. Tuttavia è davvero troppo presto per sbilanciarsi: le prove libere 1 sono state positive per quanto mi riguarda, mentre la seconda sessione lo è stata un po’ meno“.

Leclerc, spiega quali sono stati i problemi che ha avuto nella seconda sessione, che gli hanno impedito di rispondere a Sainz.Ho faticato un po’ con il posteriore della vettura e non sono riuscito a mettere insieme il giro che volevo. C’è ancora molto lavoro da fare ma sento che nella squadra c’è tanta motivazione, penso che il miglioramento rispetto allo scorso anno si noti e questo per il momento ci basta per essere soddisfatti”.

Infine Leclerc ribadisce come nei giorni scorsi, che soltanto nelle qualifiche si capirà il vero valore della Ferrari. “Domani sarà il giorno nel quale conosceremo esattamente il nostro valore in rapporto agli avversari perché tutti spingeranno al limite nella qualifica. Mi aspetto che davanti ci siano le solite vetture, ma nel gruppo di mezzo credo che saremo tutti molto vicini e che la sessione sarà davvero serrata. Questo però la renderà anche eccitante perché per noi piloti quello è il momento nel quale possiamo fare la differenza.”

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: