F1 Ferrari – Finalmente l’attesa è finita. I riflettori tornano ad accendersi sul circuito di Manama per il Gran Premio del Bahrein per dare inizio al campionato del mondo di Formula 1 2021. Liberty Media, con al comando il neo amministratore delegato Stefano Domenicali ha presentato un calendario con ben 23 gare. Mai così tanti GP in programma nella storia di questo sport.


La pista di Sakhir progettata dall’architetto Hermann Tilke è lunga 5412 metri ed è caratterizzata da lunghi rettilinei e frenate impegnative. Le nuove monoposto, ad una settimana dall’unica sessione di test, dovranno completare 57 giri per conquistare il primo GP della stagione.
Nel corso del 2021 ci saranno novità anche sul format delle prove libere del venerdì che verranno diminuite da 90 a 60 minuti. La prima sessione è in programma alle 12.30, la seconda alle 16. Le qualifiche si svolgeranno in notturna alle 18. Anche la gara sarà tutta in notturna ma con partenza alle 17 per il cambio dell’ora che avverrà nella notte tra sabato e domenica.
Direttamente dal sito ferrari.com la Scuderia Ferrari Mission Winnow “E’ pronta a verificare sul campo la bontà del lavoro svolto durante l’inverno e dopo i 403 giri completati dalla SF21. La nuova monoposto è stata migliorata in tutte le aree, nei limiti di quanto permesso dal regolamento”.


Altra novità, continua il comunicato del cavallino “E’ rappresentata dalla nuova line-up di piloti, la più giovane dal 1968 a questa parte (dopo Chris Amon e Jacky Ickx): al confermato Charles Leclerc si affiancherà infatti Carlos Sainz – 118 Gran Premi all’attivo con due podi e un giro più veloce – per un’età media che domenica sarà di 25 anni e tre giorni”.
Dal primo successo di Michael Schumacher, arrivato nell’edizione inaugurale del 2004 la rossa di Maranello ha tagliato il traguardo per prima sei volte. Dopo i trionfi di MIchael sono arrivate 2 vittorie di Felipe Massa (2007 e 2008), una di Fernando Alonso (2010) per il suo esordio in rosso e 2 vittorie di Sebastian Vettel (2017 e 2018). Il 2019 ha visto un formidabile Charles Leclerc ottenere la pole position e condurre la corsa fino a pochi giri dal termine quando, a causa di un problema di affidabilità, dovette accontentarsi del terzo posto.



Statistiche Ferrari (fonte ferrari.com)

GP disputati 1008
Stagioni in F1 72
Debutto Monaco 1950 (A. Ascari 2°; R. Sommer 4°; L. Villoresi rit.)
Vittorie 238 (23,61%)
Pole position 228 (22,62%)
Giri più veloci 254 (25,20%)
Podi totali 773 (25,56%)

Statistiche Ferrari in Bahrain (fonte ferrari.com)

GP disputati 16
Vittorie 6 (37,5%)
Pole position 5 (31,25%)
Giri più veloci 5 (31,25%)
Podi totali 14 (29,17%)

GP del Bahrain: numeri e curiosità


Nella stagione 2020, condizionata dalla pandemia, si disputarono due corse al Bahrain International Circuit: il Gran Premio del Bahrain (29 novembre) e, la settimana successiva, il GP di Sakhir, sull’Outer Track da appena 3,543 metri. La prima gara del 2020 svolta sul Bahrain International Circuit verrà ricordata per lo spettacolare incidente occorso a Romain Grosjean; dopo un impatto violentissimo durante il primo giro le fiamme avvolsero la Haas. Fortunatamente dopo pochi istanti il pilota uscì da solo dall’abitacolo a dimostrazione dei grandi passi in tema sicurezza portati avanti dalla Federazione Internazionale dell’Automobile.

45 anni prima della partenza del GP del Bahrain, il 28 marzo del 1976 a Long Beach la Scuderia Ferrari ottenne la trentesima doppietta della propria storia. A vincere fu Clay Regazzoni davanti al compagno Niki Lauda di oltre quaranta secondi. Nel 2021 non sarà facile ottenere questo risultato per una Ferrari che deve risorgere da un difficilissimo 2020 ma con un po’ di ottimismo…forza Ferrari e buon campionato del mondo a tutti.

Telegram

Instagram https://www.instagram.com/newsf1.it/
Pagina https://www.facebook.com/notizief1
Twitter : https://twitter.com/Graftechweb
Leggi il libro di Aimar Alberto https://amzn.to/3rzWb


A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: