L’olandese ha realizzato il miglior tempo sia nelle FP1 che nelle FP2, mentre il messicano ha lodato il passo gara della Red Bull RB16B.

La stagione 2021 di F1 ha finalmente preso il via nella giornata di ieri con le Prove Libere del venerdì, che si sono concluse, come i test, nel segno della Red Bull Honda di Max Verstappen. L’olandese ha infatti ottenuto il miglior tempo sia nella FP1 che soprattutto nella sessione più rappresentativa, la FP2, caratterizzata da condizioni della pista simili a quelle che vedremo in qualifica e in gara. Il numero 33 ha inoltre mostrato un passo gara molto costante e competitivo, al quale il solo Lewis Hamilton ha saputo tener testa. Dall’altro lato del box anche Sergiò Pérez ha mostrato un ritmo costante e competitivo, mentre la simulazione di qualifica non è stata comprensibilmente all’altezza di quella di Verstappen. Tutto sommato, la Red Bull ha iniziato con il piede giusto il weekend del GP del Bahrein, come evidenziato dalle dichiarazioni dei suoi due piloti.

Queste le parole di Verstappen al termine della giornata di ieri: “Direi che globalmente è stata ancora una volta una giornata positiva, sebbene il caldo e il vento non rendano facile trovare l’equilibrio perfetto in tutto il giro. Per domani ci sono ancora cose da migliorare e da analizzare in termini di gomme e di bilanciamento; inoltre credo che ci sarà un vento ancor più forte, un fattore che in queste macchine rappresenta una sfida per tutti. Sono piuttosto felice dell’inizio di questo weekend, ma domani è un nuovo giorno e dobbiamo vedere se riusciamo a portare a casa il risultato quando conta, in qualifica”.

Pérez ha invece riscontrato qualche difficoltà in più, che il messicano ha ricollegato alla poca esperienza con la vettura realizzata a Milton Keynes: “E’ bellissimo tornare in uno weekend di gara e finora sono contento dell’andamento delle prove. Mi sto ambientando bene e sto facendo passi avanti. La sintesi della giornata di oggi è che devo lavorare sugli short run, dato che sul giro secco non mi sento ancora in simbiosi con la macchina e devo sempre pensare al suo comportamento. Comunque, sui long run mi sento più a mio agio e credo che abbiamo un bel ritmo, il che è positivo. Credo che ci sia una finestra di miglioramento anche con le gomme soft, ma la macchina va forte e domani in qualifica saremo tutti molto vicini. Perciò dobbiamo assicurarci di essere perfetti e di iniziare bene la stagione”.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: