La Enzo si può veramente considerare come l’ultima hypercar della Ferrari old school, mossa esclusivamente dal motore endotermico.

Con la presentazione della Ferrari SF 90 Stradale la Ferrari, ha dato per l’ennesima volta dimostrazione di cosa la casa di Maranello sia in grado di produrre e mettere in commercio, un vero e proprio “ufo” stradale, un vero e proprio mostro da 1000 cv di potenza! Potenza combinata dall’accoppiamento del v8 da 780 cv più ulteriori 220 cv garantiti dal powertrain elettrico, insomma un’altro capolavoro Ferrari! Però riflettendoci bene stavo pensando una cosa, qual’è stata l’ultima “vera” Ferrari “nuda e cruda”? L’ultima hypercar old school?

La mia mente non può non ricadere su di lei la Ferrari Enzo! Inizialmente la vettura si doveva chiamare F60 in sostituzione della F50, ma poi decisero di omaggiare il Drake con questo gioiello, e quando porti con te un nome così importante non può non uscire un capolavoro che rimarrà impresso nel cuore degli appassionati! Dicevo per certi versi è l’ultima Ferrari vecchia scuola perchè era mossa soltanto dal motore endotermico, e che motore! Si trattava di un 12 cilindri,vera e propria bandiera della casa di Maranello,a v di 65° di 6000 cc, erogava una potenza max di 660 cv a 7800 gir/min con una coppia di 657 nm a 5500 gir/min, quest’auto quando uscì sul mercato nel 2002 aveva un primato ossia quella di essere la vettura stradale con il motore aspirato più potente del mondo!

Questi numeri le permettevano di coprire lo 0-100 in soli 3,65 sec mentre per quanto riguarda la velocità max c’è sempre stato una sorta “di mistero” nel senso che la Ferrari si limitava dicendo soltanto maggiore di 350 km/h.

Ma oltre le prestazioni c’era quel qualcosa in più che a noi appassionati fa impazzire ovvero il suo sound! Ad oggi è ancora una delle migliori Ferrari che canta meglio! Fu definita come F1 stradale, e questa non fu soltanto una strategia di marketing, ma ci sono vari motivi per cui questa vettura fu definita così. In primis perchè al suo sviluppo e messa a punto collaborò nientedimeno sua “maestà” Michael Schumacher! Che giro dopo giro indirizzava i tecnici di Maranello su quali aree intervenire per poter migliorare la vettura. Altro aspetto ispirato al mondo della F1 era la scocca ed il telaio interamente costruiti in fibra di carbonio per garantire leggerezza e resistenza, cosa che riuscì ad ottenere perchè la vettura pesava all’incirca 1300 kg con un rapporto peso-potenza davvero notevole.

La Ferrari Enzo era equipaggiata con sospensioni push road derivate appunto dall’esperienza in F1, mentre per quanto riguarda il cambio disponeva di un robotizzato a 6 rapporti a singola frizione, tradotto ad ogni cambio marcia ti dava una “fucilata” che ti faceva scuotere la testa! Altro che i doppia frizione di oggi! Fu costruita tra il 2002 ed il 2004 in soli 399 esemplari al prezzo di 660000 euro, ma non bastava avere solo un bel conto in banca per averla, perchè come da tradizione Ferrari quando si tratta di vetture speciali è la stessa Ferrari che sceglie i suoi clienti! Infatti una delle tante prerogative era quella di possedere almeno 5 vetture della casa di maranello, non per snobismo ma per cercare di evitare le speculazioni su questa vettura. Insomma la Enzo rimane una vettura mitica nella storia della produzione Ferrari e lo ripeto per certi versi è l’ultima Hypercar della Ferrari “pura”,  già perchè poi la sua erede ovvero laFerrari (altro capolavoro) è “vittima” del nostro tempo, per fortuna ha sempre un v12 aspirato ma con l’aggiunta di un aiuto elettrico.

A proposito dell'autore

Ho una grande passione per il mondo auto/moto mi affascina la tecnica, e amo guidare qualsiasi mezzo purchè abbia un motore!

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: