Charles Leclerc si è già lasciato alle spalle il complicato weekend di Barcellona che lo vedeva in testa dopo la partenza e poi ritirato per un problema alla turbina.

E così l’F1-75 finora a prova di proiettile ha rivelato un difetto significativo che ha portato al primo DNF di Leclerc ribaltando la corsa al titolo: ora a seguire le due classifiche sono Verstappen e Red Bull per la prima volta.

L’anno scorso sul suolo monegasco Charles ha conquistato la pole ma per un problema meccanico a causa di un incidente il sabato, non ha potuto prendere parte alla gara. Carlos Sainz è arrivato secondo e si è assicurato il suo primo podio con la Scuderia di Maranello.

Dirigendosi verso le strade in cui è cresciuto, Leclerc ha detto nell’anteprima della squadra:

“L’atteggiamento e l’approccio sono sempre gli stessi, indipendentemente dal fatto che stiamo guidando o meno il campionato. Ogni punto è prezioso. I nostri avversari sono molto forti e sappiamo tutti che anche il più piccolo errore può fare una grande differenza.

Dall’inizio di questa stagione, la squadra che ha fatto tutto alla perfezione è stata quella che ha vinto. Faremo di tutto per essere quella squadra. Abbiamo la fiducia di farcela, che è un buon punto di partenza, ma allo stesso tempo siamo consapevoli che non sarà facile raggiungere i nostri obiettivi”.

Per il ragazzo di casa, la cui passeggiata per andare a scuola includeva sezioni della pista, il punto preferito sull’impegnativo circuito costeggiato da barriere è

“la ‘Piscine’, che è la combinazione di due curve. Mi piace molto guidare lì. È anche il luogo in cui ho imparato a nuotare da bambino, quindi ho un attaccamento emotivo ad esso, il che lo rende ancora più significativo”, ha aggiunto Leclerc.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: