F1 | Leclerc annichilisce Vettel e le Mercedes con la prima pole della carriera

Fenomenale prova del monegasco con le Ferrari che monopolizzano la prima fila. Seguono Hamilton e Bottas

Un marziano. Solo questo aggettivo può descrivere quello che ha fatto Charles Leclerc nelle qualifiche del Gran Premio del Bahrain. Il monegasco ha staccato la prima pole della sua carriera, ottenendo anche il record della pista in 1’27’’866. Sebastian Vettel è secondo, confermando la supremazia delle Ferrari su questa pista dove anche un anno fa era arrivato l’1-2 nelle prove ufficiali. Il tedesco paga 294 millesimi dal fenomenale compagno di squadra, ma ha fatto comunque il suo avendo avuto a disposizione un solo tentativo nel Q3. Questo perché nella fase precedente, dei problemi di traffico lo avevano costretto a montare due treni di gomme Soft. Una giornata sensazionale per il Cavallino che spazza via l’incubo di Melbourne, dimostrando che la SF90 è tornata ai livelli dei test invernali.

La vera sconfitta di oggi è la Mercedes. Le frecce d’argento si sono dovute inchinare alla superiorità delle rosse, con Lewis Hamilton terzo a poco più di 3 decimi dal battistrada. Segue Valtteri Bottas, ad appena 66 millesimi dal campione del mondo. Il finlandese conferma che con la W10 si è trovato a suo agio ed anche in qualifica riesce a battagliare con il britannico. La superiorità del team di Brackley di due settimane fa è sparita in qualifica, vedremo nella notte di domani chi la spunterà. La faccia di Toto Wolff a fine sessione era un mix di delusione ed incredulità…

Disastrosa la qualifica delle Red Bull con power unit Honda. Max Verstappen si è preso il quinto posto ma con 8 decimi di ritardo da Leclerc. La cosa preoccupante sono i 5 millesimi di vantaggio sulla fantastica Haas di Kevin Magnussen e l’eliminazione in Q2 di Pierre Gasly. Il francese continua ad arrancare ed il tredicesimo tempo è un risultato pessimo, considerando anche come vengono trattati i piloti che non portano quanto ci si aspetta da Helmut Marko. Molto bene anche la McLaren, con Carlos Sainz che reagisce alle difficoltà delle libere e piazza il settimo tempo. Ancora in Q3 Lando Norris, decimo alle spalle di Raikkonen e Grosjean. Positivo il nono posto del finlandese, mentre delude Antonio Giovinazzi che è sedicesimo.

In Q2, Daniel Ricciardo è stato escluso con l’undicesimo tempo, ma almeno ha fatto meglio di Nico Hulkenberg che non è andato oltre il diciassettesimo posto. Benissimo Albon, dodicesimo con la Toro Rosso-Honda mentre Kvyat delude ed è quindicesimo, dietro alla Racing Point di Perez. Nella Q1, dopo Giovinazzi ed Hulkenberg troviamo Stroll, Russell e Kubica.

Alle 17:10 di domani la partenza della gara.