All’appuntamento del Red Bull Ring mancano ancora 3 mesi, ma si delinea la possibilità di cominciare la settantesima stagione di F1 il 5 luglio con un double header.

Dopo Silverstone, anche l’Austria si candida ad ospitare un doppio appuntamento che potrebbe segnare l’inizio ufficiale della travagliata stagione 2020 di Formula 1. Lo riporta l’autorevole magazine Amus nell’edizione odierna.
Speculazioni a parte, la soluzione potrebbe essere coerente con le direttive austriache che nei prossimi giorni determineranno l’apertura di alcuni negozi. I primi di maggio poi riprenderà l’attività di tutto il settore commerciale, come annunciato nelle scorse ore dal cancelliere austriaco Sebastian Kurz.


Helmut Marko a Motorsport-magazin ha spiegato: “Dovremo aspettare e vedere, poiché non siamo soli al mondo. La nostra struttura però è molto versatile e potremmo organizzare un secondo evento. È solo una questione di negoziazione con Liberty Media, quindi dipende da quale sarà la situazione nel resto d’Europa”.

Al momento in casa Red Bull non si sbilanciano, la situazione è in evoluzione e nessuno, al momento, può prevedere cosa accadrà tra tre mesi. Non è assolutamente possibile fare previsioni, ma il team Red Bull proverà in ogni modo a convincere la Federazione che il GP austriaco possa rappresentare l’appuntamento ideale per l’inizio del campionato. Del resto, Marko ha già lanciato un messaggio chiaro: “La situazione qui è in generale migliore che altrove”.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: