La rossa del monegasco scenderà in pista domani per i 100 chilometri concessi dalla FIA causa sponsor. L’obiettivo è iniziare a capire il set-up per presentarsi in gran forma ai primi di settembre

La Ferrari deve cancellare la brutta figura di Budapest con le prossime due gare su tracciati favorevoli. Dopo la pausa estiva infatti, arriveranno le piste amiche della SF90, vale a dire Spa e Monza. Dopo una prima parte di stagione priva di vittorie è evidente che a Maranello ci sia grande delusione, ma riuscire a trovare la prima affermazione di questa annata potrebbe iniziare a salvare il bilancio.

Nella giornata di domani, Charles Leclerc sarà in pista proprio sul circuito brianzolo, dove tra un mese esatto andrà in scena il Gran Premio d’Italia edizione 2019. Il monegasco guiderà per il filming day concesso dalla FIA per motivi di sponsorizzazione. Evidente il fatto che il Cavallino abbia scelto proprio Monza per girare nel tentativo di iniziare a capire come si adatterà la monoposto ai lunghissimi rettilinei brianzoli, che sulla carta dovrebbero essere perfetti per la potentissima power unit Ferrari.

Sfortunatamente per i tifosi, il test avverrà a porte chiuse, dunque per vedere una Formula 1 in pista bisognerà effettivamente attendere per un’altra trentina di giorni, quando scatteranno le prime sessioni di prove libere del week-end di gara. La Ferrari ha deciso di far girare Leclerc dopo che era stato Sebastian Vettel a scendere in pista nel primo filming day dell’anno, disputato a febbraio a Barcellona prima dei test invernali.