Dubbi sulla presenza del finlandese in Belgio. L’Alfa Romeo Racing ha allertato Ericsson che ha lasciato Portland dove avrebbe dovuto correre con la Indycar

Mistero in casa Alfa Romeo Racing. A quanto sembra dalle prime notizie che arrivano da Spa, Kimi Raikkonen sarebbe in forte dubbio per quanto riguarda la propria partecipazione al Gran Premio del Belgio. La squadra di Himwil avrebbe infatti richiamato Marcus Ericsson per metterlo in pre-allarme ed eventualmente farlo scendere in pista da domani in poi. Lo svedese era impegnato a Portland dove avrebbe dovuto correre con la Indycar, ma è tornato velocemente in Europa per raggiungere il proprio team sulle Ardenne.

Per il momento pare che Raikkonen scenderà in pista nella prima sessione di prove libere di domani mattina per provare le sue condizioni fisiche. Al termine del turno deciderà se proseguire o se cedere il volante ad Ericsson. Il grande punto interrogativo riguarda comunque Kimi. Perchè ci sono dubbi sulla sua condizione? Cosa si è fatto durante l’estate? Le ipotesi danno per plausibile un problema ad un braccio o ad una gamba, ma non ci sono ne conferme ne smentite a riguardo.

Sarebbe davvero un peccato se Iceman dovesse saltare questo appuntamento: Spa è infatti il suo circuito preferito, dove è fra l’altro il pilota in attività più vincente con ben quattro successi. Il primo è arrivato nel 2004 quando vinse partendo decimo con la McLaren. L’anno successivo andò a ripetersi sotto il diluvio. Nel 2006 non si corse per il rifacimento della corsia box e delle strutture, ma nel 2007 piazzò la terza zampata consecutiva al volante della Ferrari. L’ultimo guizzo di Kimi in Belgio risale al 2009, quando portò a casa l’unico trionfo stagionale dopo una splendida lotta con la Force India di Giancarlo Fisichella. L’ultima volta che Kimi ha saltato un Gran Premio è successo nel lontano 2013, quando negli ultimi due appuntamenti di Stati Uniti e Brasile venne rimpiazzato sulla Lotus da Heikki Kovalainen.