F1 I Giovinazzi vuole i primi punti a Barcellona

Antonio è carico in vista della Spagna dopo un inizio di stagione travagliato

Le prime gare di Antonio Giovinazzi in Formula 1 non sono state facili. Il pilota pugliese, al ritorno nel circus iridato dopo aver disputato i primi due appuntamenti nel 2017, si è calato nell’abitacolo dell’Alfa Romeo Racing per affrontare una vera e propria stagione da pilota titolare. Non si può certo dire che si sia trattato di un approccio semplice, visto che Giovinazzi è ancora a secco di punti in classifica contro i 13 di Kimi Raikkonen, ottavo nel mondiale. Il confronto è uno dei più scomodi che poteva capitare, ma Antonio è giovane e di talento, dunque la sfida non sembra allarmarlo più di tanto.

Tanti i problemi che lo hanno rallentato, specialmente alla centralina delle prove libere in Bahrain ed in Cina al venerdì. ”Dopo aver perso le Libere 2 in Bahrain e le Libere 1 in Cina non avrei mai pensato di perdere un’altra sessione di libere a Baku a causa delle bandiere rosse. Scherzavo sul fatto che libere non sembrano essere fatte per me, ma al sabato spesso va meglio. Non vi preoccupate, venerdì sarò regolarmente al mio posto al volante della C38 e non vedo l’ora onestamente”.

Giovinazzi ha comunque messo in mostra un ottimo potenziale a Baku, dove ha staccato l’ottavo tempo in qualifica. Purtroppo, su di lui gravava la sostituzione della centralina che lo ha costretto ad arretrare di 10 posizioni in griglia, altrimenti sarebbe stato possibile vederlo a punti per la prima volta: ”Avevo bisogno di un buon risultato come l’ottavo posto ottenuto nelle Qualifiche di Baku. Ora devo essere consistente e veloce in questo week-end. Se non dovessimo avere problemi alla macchina, sono piuttosto sicuro di poter conquistare i miei primi punti proprio a Barcellona”.