Tutti hanno preso bandiera nell’ultimo tentativo con Charles che porta la Ferrari al top. Hamilton e Bottas precedono Vettel ma ci sarà da discutere Qualifiche Monza

 

Clamoroso finale nelle qualifiche di Monza. Charles Leclerc agguanta la quarta pole stagionale, girando al primo tentativo in 1’19”307, beffando per 39 millesimi la Mercedes di Lewis Hamilton e per 48 quella di Valtteri Bottas. Solo quarto Sebastian Vettel, vittima anche lui del pazzesco evento accaduto negli ultimi secondi. Tutti sono scesi in pista in gruppo, a causa della bandiera rossa provocata dal botto di Kimi Raikkonen con l’Alfa Romeo Racing. Qualifiche Monza 

 

 

I piloti hanno rallentato per riuscire a raggiungere la coda del gruppo e riuscire a sfruttare la scia l’uno dell’altro, ma il timing delle squadre è stato errato e solo lo stesso Leclerc e la McLaren di Carlos Sainz che ha chiuso settimo sono riusciti a lanciarsi.

La cosa è al momento sotto investigazione e non è da escludere che la classifica venga stravolta. Quinto tempo straordinario per Daniel Ricciardo con la Renault, mentre il compagno di squadra Nico Hulkenberg è arrivato alle sue spalle. Ottava la Red Bull targata Honda di Alexander Albon davanti a Lance Stroll con la Racing Point e lo stesso Raikkonen. Tanta sfortuna in Q2 per Antonio Giovinazzi, eliminato davanti a Magnussen, Kvyat, Norris e Gasly. Il pugliese è stato escluso per appena 2 millesimi dal compagno di squadra.

Nella Q1 si assiste ad un nuovo problema di affidabilità per la Racing Point: Sergio Perez ferma la sua monoposto al curvone Biassono, ma il problema non è ancora stato evidenziato. Non è da escludere un cedimento della power unit Mercedes, sarebbe il terzo tra oggi e Spa per quanto riguarda la terza unità. Max Verstappen scatterà dal fondo dello schieramento, ma ha comunque scelto di scendere in pista. Sulla sua Red Bull è però emersa una perdita di potenza, ricordando che anche il motorista nipponico ha portato la nuova unità e siamo alla quarta. Fuori anche le Williams di Russell e Kubica e la Haas di Romain Grosjean che non è andata oltre il sedicesimo tempo. Le Ferrari di Vettel e Leclerc passano il taglio con gomme medie.

 

Immagine