Il capo della Red Bull Christian Horner afferma che Valtteri Bottas ha fatto un “ottimo lavoro per la Mercedes nell’eliminare entrambe le vetture RB nel Gran Premio d’Ungheria, anche se ha sottolineato che non pensava che fosse intenzionale.

“Una bella gara di bowling” ha affermato Charles Leclerc a fine gara. Sì, perché proprio all’inizio della gara Bottas ha causato una grande confusione quando, dopo una brutta partenza, ha valutato male la sua frenata alla curva 1 e ha tamponato la McLaren di Lando Norris con conseguenti altri tamponamenti, decretando sei ritiri.

Il TP della Red Bull Horner ha detto: “Questa è la brutalità delle corse, vero? Penso che, purtroppo, tu abbia visto Valtteri partire male, ha valutato male la sua frenata e ha fatto un ottimo lavoro per la Mercedes nell’eliminare entrambe le nostre vetture. Un danno notevole, è costato un altro motore con Sergio e ovviamente Max è stato poi fortemente compromesso. Devo dire che i meccanici hanno fatto miracoli per far funzionare di nuovo la loro auto, solo per ottenere alcuni dei tubi direttamente su di essa per i fluidi è stata una risposta incredibile.”

Budapest incidente start
Budapest incidente start

Una mossa vincente nell’eliminare gli avversari?

Valtteri Bottas è rimasto comunque scottato visto che si è dovuto ritirare anche lui ma il caso ha voluto che entrambe le Red Bull non abbiano avuto possibilità di guadagnare punti (solo Verstappen uno). Mentre chi avrebbe dovuto portare necessariamente punti importanti sarebbe dovuto essere proprio Lewis Hamilton arrivato terzo (in attesa del ricorso dell’Aston Martin che riguarda Vettel, altrimenti sarebbe secondo).

In una precedente intervista televisiva con Sky Sports F1, Horner aveva chiesto “Pagherà il conto?” quando gli è stato chiesto se il capo della Mercedes Toto Wolff si fosse scusato.

Incalzato sul fatto che accettasse le scuse: “Guarda, sono le corse, Toto non stava guidando l’auto, il suo pilota stava guidando l’auto. Sono sicuro che non gli ha detto di schiantarsi contro la Red Bull”.

L’ira della Red Bull è quindi alimentata sia dalle conseguenze del campionato sia dalla difficoltà di reagire a costosi incidenti sotto le restrizioni del nuovo limite di budget della F1 per il 2021. “Abbiamo un carico di danni da incidente ridotto e potenzialmente due motori che abbiamo perso a causa delle azioni di altri piloti”, ha detto Horner.

“Quindi sì, è molto frustrante. Ma sai una cosa, siamo nella differenza di un primo e un secondo posto per differenza di punti, entriamo nella pausa estiva, abbiamo avuto un’enorme sfortuna nelle ultime due gare. Ma ci ripuliremo e usciremo a lottare per la seconda metà di questo campionato. C’è ancora molta strada da fare in campionato”.

Per quanto riguarda Bottas, è stato penalizzato di cinque posizioni in griglia per la prossima gara in Belgio.

Come con la penalità di 10 secondi di Hamilton per aver causato la collisione con Verstappen in Gran Bretagna, Red Bull ritiene che sia una punizione inadeguata. “Sfortunatamente se è una pista come questa, è ovviamente un po’ più consequenziale”, ha detto Horner. Una pista come Spa direi che tornerà in posizione entro la fine del secondo giro”.

A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: