Nei piani del gruppo ci sarebbe un maggior impegno nel circus iridato con l’intera gestione del team elvetico

La scorsa settimana è stato annunciato che la Sauber perderà il proprio nome sulla griglia di partenza 2019. La squadra di Himwil si chiamerà infatti Alfa Romeo Racing, segno di un legame ancor più forte tra gli svizzeri e la casa del Biscione. Nella passata stagione il nome Alfa Romeo era già apparso affianco a quello della Sauber ma solo come funzione di sponsor. In questa stagione l’impegno sarà maggiore ma la monoposto verrà ovviamente prodotta in Svizzera e sarà motorizzata con le power unit Ferrari.

L’operazione non appare più soltanto come un qualcosa di commerciale ma è segno del grande interesse che il gruppo Fiat-Chrysler mostra per la massima formula. Secondo la rivista tedesca Auto Bild, la FCA sarebbe intenzionata ad acquistare totalmente la Sauber per una cifra parti a 6 milioni di euro. Il giornalista della testata Ralf Bach, ha dichiarato: ”Abbiamo saputo che John Elkann ( capo della Fiat) possiede un’azione di acquisto del marchio elvetico che ha valenza fino all’estate. Innegabile il fatto che per la Ferrari, una stretta collaborazione con Alfa Romeo non significa solo maggior potere politico ma anche un vantaggio dal punto di vista sportivo”.

Molto più critiche le parole di Michael Schmidt, direttamente dalla rivista Auto Motor und Sport: ”La Sauber corre sotto i colori dell’Alfa Romeo, ma non ha nulla a che fare con essa se non arrivano soldi dall’Italia. La Formula 1 non si fa una bella pubblicità con questi eventi”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: