Il finlandese monta le C5 precedendo il ferrarista ed Hulkenberg. Ultima la Mercedes che completa 88 giri

Dopo due giorni di dominio Ferrari è arrivata la zampata dell’Alfa Romeo Racing, sulla quale oggi è tornato Kimi Raikkonen al posto di Antonio Giovinazzi. Il finlandese ha confermato le ottime doti della C38 portandola al comando delle operazioni girando il 1’17”762, ottenuto però con la mescola C5 che equivale alla HyperSoft della scorsa stagione. Questa prestazione è anche la migliore dei primi giorni di test, di circa 4 decimi più rapida rispetto a quanto fatto da Sebastian Vettel lunedì. Per Iceman sono 64 i giri completati dimostrando anche una buona costanza di rendimento nel corso degli stint più lunghi. Forse più indicativo era stato il suo crono in 1’18”944 con la mescola C3.

Al secondo posto c’è proprio Sebastian Vettel con la Ferrari SF90. Il tedesco si era issato in prima posizione sin dalle prime battute, arrivando a far segnare un notevole 1’18”614 con le bianche C2. Successivamente Seb ha montato la gomma C3 a banda gialla, migliorando di appena 3 decimi arrivando a girare in 1’18”350. Interessante sottolineare come i migliori tempi dell’alfiere del Cavallino siano arrivati nel corso di run da una quindicina di giri ciascuno, dunque non stupisce il fatto che non abbia attaccato il crono del battistrada. Spesso si è notato come Vettel migliorava nei primi due settori, salvo poi rallentare sul traguardo. 80 le tornate completate dalla Ferrari #5, che mettono Sebastian al secondo posto anche in questa graduatoria.

Al comando della speciale classifica riservata alla distanza percorsa si è issato Valtteri Bottas sulla Mercedes. Il finlandese è ultimo in termini di prestazione assoluta, con un tempo migliore in 1’20”693. Per il pilota del team di Brackley ben 88 giri inanellati, con un passo gara molto interessante mostrato nel finale della mattinata. Bottas ha girato costantemente sull’1’22” basso, senza mai evidenziare un decadimento della prestazione. Questo dato fa chiaramente capire che la Mercedes sta giocando a nascondino e che non è così indietro rispetto alla Ferrari. Pochi giri per la Red Bull motorizzata Honda, con Max Verstappen al quinto posto in 1’18”889 ma con appena 33 passaggi all’attivo.

Nelle prime posizioni si sono così infilati Nico Hulkenberg in terza davanti a Daniil Kvyat. La Renault ha dato segni di crescita ed il tedesco ha usufruito della mescola C3 per girare in 1’18”800, precedendo la Toro Rosso-Honda di appena 97 millesimi. Sesto Pietro Fittipaldi con la Haas, che ha anche causato una bandiera rossa per essersi fermato in pista per un problema tecnico. Dietro di lui la Mclaren di Sainz e la deludente Racing Point con Perez, chiude Bottas con la Mercedes.

https://www.youtube.com/watch?v=5V4qzz5QAv0

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: