Il Team Principal della Red Bull spera che Sergio Pérez si avvicini alle prestazioni di Max Verstappen per mettere più in difficoltà la Mercedes.

Con la vittoria nel GP di Spagna, Lewis Hamilton ha effettuato il primo, piccolo allungo in classifica mondiale su Max Verstappen, che anche domenica ha fatto di tutto per mettere i bastoni tra le ruote al campione del mondo. Dopo aver conquistato la leadership alla prima staccata, l’olandese ha tenuto dietro di sé l’inglese per svariati giri, ma poco ha potuto quando la Mercedes ha deciso di richiamare Hamilton ai box per permettergli di inseguire il pilota della Red Bull con una gomma più fresca. Una scelta azzardata da parte della scuderia di Brackley, che, come avvenuto nel 2019 in Ungheria, ha approfittato del distacco accumulato nei confronti del resto del gruppo per effettuare il pit stop decisivo e battere Verstappen. Ancora una volta la Red Bull è stata sonoramente battuta dal punto di vista strategico e decisionale, ma certamente non è stata favorita dal deludente weekend di Sergio Pérez.

Il messicano ha disputato una brutta qualifica a causa di un problema fisico alla spalla, che ne ha limitato le prestazioni e lo ha relegato all’ottavo posto in griglia, a più di 9 decimi da Verstappen. In gara Pérez si è parzialmente riscattato grazie ad una grande partenza e ad un eccezionale sorpasso a metà gara ai danni di Daniel Ricciardo, concludendo al quinto posto e ad un minuto da Hamilton. L’assenza del messicano dalla lotta per la vittoria ha tuttavia sfavorito in maniera decisiva la Red Bull, che, come spesso è avvenuto negli ultimi anni, ha dovuto affrontare le due Mercedes con una sola vettura. Ciò non ha soddisfatto Christian Horner, che al termine della gara ha rimarcato quanto sia fondamentale la presenza di Pérez tra i primi.

“Penso che Checo stia andando per il verso giusto.” – ha detto il Team Principal della Red Bull, citato da Motorsport.com“Sabato ha avuto una giornata no e in gara lo ha compromesso l’essere rimasto bloccato dietro a Ricciardo. Poi ovviamente non è riuscito a fare ulteriori progressi su un circuito in cui sorpassare è molto difficile. Noi abbiamo disperatamente bisogno che lui si trovi in quella finestra che non permetta alla Mercedes di disporre di tutte le opzioni strategiche che ha avuto in Spagna. Sono sicuro che Checo riuscirà a farlo una volta trovata altra fiducia e accumulato altro tempo con la RB16B“.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: