Il CEO di F1 Stefano Domenicali ha reso omaggio all’ex calciatore italiano Gianluca Vialli, morto all’età di 58 anni.

Gianluca Vialli ha giocato per alcuni dei migliori club europei negli anni ’90, tra cui Juventus e Chelsea, prima di diventare allenatore del club londinese. Ha anche giocato 59 volte per l’Italia. Indimenticabile la sua avventura nella Sampdoria, prima di approdare in bianconero, con cui vinse anche coppe internazionali insieme all’amico fraterno Roberto Mancini.

A Vialli venne diagnosticato un cancro al pancreas nel 2017. Nel 2020 sembrava che le cose si fossero affievolite, ma di recente il brutto male si è ripresentato. Dopo la conquista dell’Europeo sulla panchina della nazionale nel 2021, nel mese di dicembre 2022 Vialli comunicò di doversi allontanare dal suo ruolo per un periodo di tempo per dedicarsi totalmente alle cure necessarie. E così, trasferitosi a Londra, la notizia qualche giorno dopo che nessuno poteva aspettarsi.

CALCIO E FORMULA 1 PER UN CAMPIONE

Dopo la sua morte, il collega italiano Domenicali ha dichiarato: “Abbiamo perso un uomo incredibile con la scomparsa di Gianluca Vialli. Era un talento straordinario: gentile, premuroso e generoso con l’amore per la vita. Era un amico e mi mancherà moltissimo. I nostri pensieri e le nostre preghiere sono con la sua famiglia in questo momento molto triste”.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: