Prima dello sfortunato incidente in bici, l’asturiano ha rilasciato delle dichiarazioni interessanti inerenti il prossimo campionato del mondo F1. Per Alonso non ci sono dubbi su chi trionferà nel 2021.

Dopo due anni di assenza dal Circus, Fernando Alonso farà il suo ritorno nella squadra in cui ha vinto due titoli mondiali F1. Il team francese nel 2021 non si chiamerà più Renault, bensì Alpine ma se alcune cose cambiano, ci sono aspetti della F1 che secondo lo spagnolo non muteranno mai.

Nel 2021 la Mercedes vincerà ancora, Hamilton vincerà ancora. La Red Bull lotterà per il secondo posto, resta da vedere chi arriverà terzo. La F1 non sembra essere cambiata molto. Stesse persone, stesse regole. Chi era forte due anni fa è forte oggi“.

Andrea Stella

Il campione del mondo 2005 e 2006 ha le idee chiare, Hamilton e il team Mercedes domineranno anche la stagione 2021. Lo scorso anno la Red Bull non è stata in lizza per la vittoria del mondiale, ma con l’esperienza in più di Perez conserverà la seconda piazza, secondo Alonso.

Alonso

La lotta è per il terzo gradino

McLaren, Aston Martin, Alpine e Ferrari si sfideranno nel 2021 per la medaglia di bronzo. Tutto lascia pensare che ci sarà un grande equilibrio tra i team sopracitati. Naturalmente la McLaren, grazie ai motori Mercedes e l’arrivo di Daniel Ricciardo, lotterà per riconfermarsi terza forza del mondiale. Sarà compito di Vettel, Alonso e Leclerc guidare i rispettivi team, AM, Alpine e Ferrari, alla conquista del terzo gradino del podio.

Le motivazioni di Fernando Alonso

Sono cambiato. Avevo fame di nuove sfide, mi sono preso del tempo per affrontarle e penso di essere migliorato a livello fisico e mentale”.

Fernando Alonso ha fallito il traguardo ambizioso della Triple Crown, avendo provato a vincere in più occasioni la 500 Miglia di Indianapolis. Oggi, a quasi 40 anni (li compirà il prossimo 19 luglio), lo spagnolo ha deciso di tornare in F1 con l’ambizione di dimostrare di essere il pilota di talento che sfiorò con McLaren e Ferrari la terza corona iridata.

Alonso

Non ho nessun tipo di pressione addosso, penso di essere più maturo che mai. I test fisici hanno dimostrato che la mia forma attuale ricalca quella del 2010, quando sono arrivato a un passo dal terzo titolo. Ma devo dire che sento dentro qualcosa in più: penso di essere addirittura migliorato”, ha aggiunto Alonso ai microfoni di Nextgen-Auto.com.

Il campione asturiano è determinato a tornare a lottare per traguardi rilevanti. Dopo la buona annata 2020, condita con i podi di Ricciardo e Ocon, il team francese si augura di alzare ulteriormente l’asticella con Fernando.

Ho analizzato la mia guida per correggere qualche difetto, con il risultato che la mia velocità di base è rimasta intatta, mentre le esperienze a Le Mans e Indy mi hanno dato riscontri utili – ha annunciato Alonso che proverà a salire prima possibile sul podio – Renault ci è salita tre volte nel 2020, vorrei migliorare questo risultato. Certo, stare sempre al 100% con un calendario di 23 gare, quando abbiamo una ventina di giorni liberi all’anno, è difficile”.

In bocca al lupo a Fernando che si sta riprendendo dalla caduta in bici avvenuta lo scorso 11 febbraio in Svizzera. Il campione spagnolo sarà, regolarmente, in pista per i test pre-stagionali 2021 che si svolgeranno sul tracciato di Sakhir da venerdì 12 a domenica 14 marzo.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: