Fatemelo dire, tre settimane di ‘astinenza’ sono veramente tante, in questo periodo Vi abbiamo proposto delle analisi ed alcune previsioni, ora finalmente si riparte dall’Europa e su circuiti storici, vedremo se la F1 ci potrà dare un maggior ventaglio di emozioni. Questa volta insieme ai soliti numeri della presentazione di un GP, Vi forniremo anche alcuni dati del 2013, allo scopo di capire insieme in che misura stanno evolvendo le nuove vetture ibride fino a quando avverrà l’eguaglianza di prestazioni, un confronto interessante…

Il circuito di Catalogna è situato a circa 20 km a Nord-Est di Barcellona, vicino alla cittadina di Montmelo’ , la pista è lunga 4,655 Km e verrà percorsa per 66 giri per un totale di 307,104 Km, si percorrono 16 curve di cui 9 a destra e 7 a sinistra, particolare sollecitazione sulle gomme sinistre e asfalto abrasivo; il tempo record in gara appartiene a Kimi Raikkonen che nel 2008 ha percorso il giro in 1:21.670, lo scorso anno il giro veloce lo stabilì Esteban Gutierrez su Sauber alla tornata  56 col tempo di 1:26.217, mentre il GP venne vinto da Alonso su Ferrari. Il record di vittorie appartiene alla Rossa che ne ha nel palmares ben 12, seguono, McLaren con 8, Williams con 7, Lotus con 6; per quanto riguarda i Piloti, Schumacher guida la graduatoria con 6 vittorie, seguono, dei piloti ancora in attività, a pari merito Alonso e Raikkonen con 2 vittorie, i Ferraristi hanno anche il maggior numero di podi, 7 lo Spagnolo e 4 il Finlandese. Lo scorso anno, tra i primi 6, i Piloti più veloci in gara furono: Gutierrez con 1:26.217 (giro 56); Massa 1:26.394 (giro 56); Sutil 1:26.564 (giro 38); Hulkenberg 1:26.586 (giro 58); Alonso 1:26.681 (giro 53) e Raikkonen 1:26.757 (giro 47). Alonso vinse con il tempo totale di 1h39’16”596 seguirono: Raikkonen con ritardo di 9”338, Massa a 26”049, Vettel a 38”273, Webber a 47”963 e Rosberg a 68”020. Le velocità maggiori registrate (dei primi 3) furono di Alonso con Kmh 318.8, Vergne Kmh 318.0 e Perez Kmh 317.6.

La Pirelli ha scelto per questo GP le mescole più dure del range a disposizione, PZero Orange HARD  e PZero White MEDIUM; la scelta è stata dettata da un asfalto molto abrasivo, dalla notevole sollecitazione delle gomme sinistre e dalle temperature che in genere sono molto elevate.

Il Circuito

 

Le Frenate

METEO

Per il week end si prevede: Venerdì soleggiato temp. 16°-22°; Sabato leggermente nuvoloso temp. 13°-21° e Domenica soleggiato temp. 16°-21°, come sempre ricordiamo che le previsioni fatte prima di 48 ore possono non risultare esatte (fonte Accuweather.com).

ORARI TV DEL WEEK END

Venerdì 9 Maggio

Prove libere 1 – 10:00 – 11:30 Diretta SKY
14:30 SINTESI RAISPORT 1

Prove libere 2 – 14:00 – 15:00 Diretta SKY
22:30 SINTESI RAISPORT 1

Sabato 10 Maggio

Prove libere 3 – 10:00 – 11:00 Diretta SKY

QUALIFICHE        14:00 – 15:00 Diretta SKY
18:00 DIFFERITA RAI 2  e RAISPORT 1

Domenica 11 Maggio

Gran Premio 14:00 Diretta SKY   ( Live su www.newsf1.it)
21:00 DIFFERITA RAI 2 e RAISPORT 1

 

IL PAESE

La Spagna terra di tradizioni, cultura, cibo e tanta ‘movida’, il paese che più ci assomiglia insieme ai suoi Cittadini, terra del sole, del vino del’olio d’oliva, quante cose in comune con L’Italia, un Paese affascinante e ricco di vitalità. Appartiene all’Unione Europea fin dal 1986 ed è nella NATO dal 1982; la forma di governo è una Monarchia Parlamentare ed occupa circa l’85% dell’intera Penisola Iberica, le sue coste sono bagnate dal Mediterraneo e dall’Oceano Atlantico; caratteristico il nord che si affaccia sull’oceano, i Paesi Baschi, un’infinita serie di scogliere che resistono al forte vento ed alle mareggiate; molto diverse le coste Mediterranee, scogli che si alternano a lunghe e sabbiose spiagge e un mare cristallino; qui moltissime città offrono divertimento e sole in abbondanza, tra le tante, Lloret de Mar con centinaia di discoteche e locali di tutti i generi, Benidorm, i cui palazzi vegliano sulla spiaggia, e poi tante isole famose e bellissime, frequentate spesso dal jet-set internazionale, le Baleari oppure, nell’oceano, le Canarie che godono di un clima mite tutto l’anno. Barcellona è una delle capitali della movida mondiale e trovare locali per divertirsi è alquanto semplice, gli Spagnoli amano stare fuori la sera, anche fino al mattino, la cena è sempre intorno alle 22.00 e il giro per bar e locali è quasi un obbligo. Tra i tantissimi, veramente quasi non si sa quale scegliere, segnaliamo il Club Fellini situato proprio sulla ‘Rambla’ (la via centrale di Barcellona) qui la fanno da padrone sonorità techno e funky anni ’70, il Jamboree storico locale Jazz, qui si sono esibiti tra gli altri Chet Baker, Ella Fitzgerald e Lionel Hampton (Plaza Rejal 17), nella zona del porto dei pescatori (Barceloneta) completamente ristrutturata in occasione delle Olimpiadi del 1992, vi sono altri locali di tendenza, musei e ristoranti e la vera ‘vita’ inizia sempre dopo la una di notte. Per mangiare segnaliamo il ristorante Los Caracoles specializzato in cucina originale Catalana (Calle Escudellers 14, dietro la Rambla), la Carballeira dai gustosi piatti a base di pesce sempre freschissimo (Carrè de Reina Cristina 3) oppure il sofisticato ed affascinante Torre de Alta Mar (Passeig de Joan de Borbò 88) situato in cima ad una torre della teleferica completamente in acciaio sul vecchio porto di Barceloneta, qui si può godere di uno spettacolo incredibile soprattutto di notte , cibo genuino, piatti di grande qualità e atmosfera, i prezzi sono alti.

Marco Asfalto   

Twitter : @marcoasfalto

Seguici su Facebook Clicca su Mipiace

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: