Ad un anno dalla scomparsa di Sergio Marchionne, il presidente della Ferrari, John Elkann, rilascia toccanti dichiarazioni in onore del manager italiano.

Queste le parole di Elkann per ricordare la scomparsa di Marchionne: “Ad un anno dalla sua morte, l’esempio di quel che ci ha lasciato è ancora forte e vivo. I valori umani di responsabilità e di apertura continuano ad essere presenti nelle nostre aziende. La cultura dell’eccellenza, sia nei risultati che nel modo in cui li raggiungiamo, è parte integrante di ognuno di loro”.

“A Sergio piaceva descrivere la Ferrari come un’azienda piena di donne e uomini virtuosi. Persone che sentono la responsabilità su ciò che fanno, che reagiscono con determinazione e coraggio e non si sottraggono alle opportunità. Individui che sanno che solo agendo con integrità possono dare merito e dignità ai risultati che ottengono”.

“Se la Scuderia è a questo livello è anche merito suo. Gli saremo eternamente grati per averci insegnato con l’esempio l’unica cosa che importa davvero: mai accontentarsi della mediocrità e cercare sembre di cambiare le cose per il meglio, a beneficio della comunità e del futuro, mai per se stessi”.

“Oggi, alcuni di noi lo ricordano come il leader “illuminato”, altri lo ricordano come semplice uomo ed altri come amico. Ma, indubbiamente, tutti noi lo ricordiamo con il più profondo affetto.” conclude, così, John Elkann