Ross Brawn ha espresso le sue considerazioni sulla stagione ormai alle porte. Secondo il Motor Sports Managing Director, le strade intraprese nello sviluppo dalle squadre sono coerenti con gli auspici di Liberty Media intesi ad aumentare la competizione riducendo i distacchi. Ross Brawn si riferisce al cambiamento di regole che la F1 ha studiato per favorire sorpassi, grazie ad auto potenzialmente in grado di non perdere eccessivo carico aerodinamico a distanze ravvicinate.

Al sito ufficiale della F1 Ross Brawn ha dichiarato: “Sarà necessario un periodo di adattamento ma penso che vedremo un bel passo avanti con le nuove macchine. Si respira tanto ottimismo per la stagione alle porte, penso che vedremo risultati interessanti dai piloti più giovani e promettenti. Se avranno la giusta macchina a disposizione, garantiranno molto divertimento.

Brawn ha continuato difendendo la meritocrazia e sostenendo che queste regole saranno comunque in grado di premiarla: “Penso che ogni vittoria debba basarsi sul merito. Non penso onestamente che le nuove regole stravolgeranno l’ordine delle cose”, sostenendo che comunque chi dispone di menti e mezzi migliori riuscirà ad emergere. Brawn ha continuato: “Penso che le nuove regole accorceranno i distacchi e penso che le sfide tra i team di centro gruppo saranno più combattute”.

Brawn ha sottolineato anche la qualità dei piloti: “Penso che avremo un bel pacchetto di team competitivi, anche se normalmente ci si aspetterebbe a lottare per le vittorie Mercedes o Redbull. In ogni caso oggi possiamo godere di straordinari piloti in F1. Lando Norris, i piloti Ferrari, George Russel alla Mercedes. Penso che ci sia una combinazione di piloti tale da garantirci una stagione fantastica.” Il manager ha continuato: “Sono ottimista per il futuro che ci attende. Penso che le squadre con basi solide faranno sempre un buon lavoro. Hanno competenze ed esperienza. Anche se non nascondo mi piacerebbe l’idea, non credo vedremo una squadra finora più arretrata diventare il team dominatore”. Ross Brawn ha poi precisato che: “In un certo senso non si vorrebbe neanche che accada, a meno che si tratti di una gara insolita, altrimenti vorrebbe dire che avremmo risultati più casuali e meno meritocratici”.

I primi test delle nuove vetture 2022 prendono il via oggi mercoledì 23 febbraio a Barcellona. Da questi tre giorni emergeranno sicuramente le prime risposte ai dubbi e agli auspici di Liberty Media e Ross Brawn.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: