BMW presenta le nuovissime M3 e M4 in una veste davvero innovativa che, ancora una volta, è destinata a far discutere.

Tutti ci chiedevamo come sarebbe stata la nuova BMW M4, dopo il lancio della nuova linea che ha spaccato il pubblico. Ecco che BMW spiazza tutti presentando non solo M4 ma anche la cuginetta M3, spaccandolo ancor di più. M3 infatti si distacca completamente dalla G20 e si avvicina più alla Serie 4, il che, come detto, è davvero una mossa azzardata.

BMW M4

BMW M4

BMW M3

BMW M3

BMW M3 e M4 hanno quindi in comune tanto, e si differenziano per alcuni dettagli. Tanto per incominciare, il motore: entrambe montano il 6 cilindri in linea, entrambe sono disponibili nella versione “normale” e nella versione Competition, che sviluppano rispettivamente 480 CV e 510 CV. Entrambe saranno disponibili con trazione posteriore o M Xdrive, 4×4. Insomma, sono due sorelle, praticamente.

In cosa si differenziano quindi? Chiaramente BMW M3 è una berlina, mentre M4 una coupé. Vedremo se arriverà anche la Gran Coupé, ovvero la versione Coupè con 4 porte. In ogni caso, come detto, mi sono molto stupito di vedere una M3 che si distacca dalla Serie 3 standard, la G20. Non perché questa M3 sia brutta, e qui si potrebbero già aprire comizi, ma perché la G20 ha una linea riuscitissima, muscolosa già di suo e bella. Ci voleva poco per renderla M, e per fare un modello, ancora una volta, iconico.

BMW M3

BMW M3 e M4 al servizio dell’umanità

Il fatto di assimilare la linea della M3 alla M4, secondo me offuscherà la prima, sotto la luce della seconda. M3 è un’auto iconica, nata oltre 30 anni fa, un must, un pezzo da collezione. L’anno scorso BMW ha “osato” mettergli accanto la M4, una versione coupé ovvero decisamente più sportiva di una berlina.

BMW M4

Con queste due nuove versioni dei modelli più pompati di casa BMW, non chiedetemi perché, è come se BMW volesse in qualche modo nascondere M3 e alzare sul piedistallo M4. Magari non era voluto, cercato, ma dal mio punto di vista, è così.

Non mi soffermo ulteriormente sul design, accattivante, muscolosissimo e innovativo. Piace o non piace. Una mossa secca e dura da parte della casa tedesca, che, fatemi dire finalmente, si discosta dalla tradizione e osa, propone, rischia. Indipendentemente dal risultato, questo atteggiamento, a me piace. E, sinceramente, anche BMW M3 e M4 piacciono molto.

BMW M3

I prezzi sono alti, ancora di più. Per M3 standard e Competition serviranno 95.900€ e 100.400€, per M4 invece, rispettivamente 96.500€ e 101.000€. Ovviamente per le versioni base.

Vorrei chiudere con un discorso a parte: i colori. Il colore dell’auto è una delle cose più importanti dal punto di vista estetico. Basta con questi colorini sbiaditi e fluorescenti. Poi anche io sto dalla parte di quello che diceva: “una Ferrari è bella anche rosa”, però davvero, non ne avevamo bisogno.

 

 

 

 

A proposito dell'autore

Sono cresciuto a pane e Formula 1. Le auto sono la mia passione e scrivere articoli mi permette di condividerla con tutti voi. Twitter @ivan_morepower

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: