Il figlio del celebre 7 volte campione del Mondo, ha avuto occasione di provare, nei test in Bahrain conclusi ieri, le monoposto di Ferrari e Alfa Romeo racing rivelando un dettaglio circa la potenza attuale della Power Unit made in Maranello.

Aldilà dell’emozione di rivedere uno “Schumacher” al volante di una Formula 1, in particolare sulla Ferrari, per Mick Schumacher partecipare alle due giornate di test in Bahrain è stata sicuramente un esperienza esaltante e produttiva per la sua carriera di pilota. Con la Ferrari SF90 martedì, e con l’Alfa romeo racing C-38 ieri, il giovane pilota classe 1999 ha completato 126 giri trovando man mano il feeling con le potenti monoposto 2019.

Il secondogenito di casa Schumacher ha ammesso, che non si aspettava di poter ottenere risultati e sensazioni cosi positive nelle sue prime prove su una monoposto di Formula 1 durante i test in Bahrain, dove nella giornata di martedì, con la Ferrari, ha ottenuto il secondo tempo (per qualche minuto si era piazzato in prima posizione, scatenando emozione ai più nostalgici) mentre ieri, con la C-38 ha ottenuto il sesto tempo.

Credo che l’essermi divertito così tanto abbia facilitato anche il lavoro sul mio adattamento, ho svolto una grande attività con entrambe le squadre” – ha esortato Schumi jr. al termine dei test di ieri – “ho trovato professionisti molto bravi e disponibili nel guidarmi e nell’indirizzarmi sulle informazioni fondamentali. Durante l’intera giornata ho sempre continuato a migliorarmi avvicinandomi al limite“.

Risultati immagini per mick schumacher alfa romeo

Il neo pilota di Formula 2, a chi gli chiede se abbia trovato delle differenze alla guida tra Ferrari e Alfa Romeo nei due giorni di test a Sakhir, ha riferito:”Il feeling è un po’ diverso, ma in generale sono stato molto contento di lavorare e guidare con entrambe le squadre. È difficile confrontare i due giorni, ma alla fine quello che conta è sapere se si è fatto un buon lavoro: possiamo essere contenti“.

Chiuso il sipario sul breve capitolo “formula 1”, Mick è già concentrato sull’immediato futuro chiamato Baku e Formula 2. Il circuito azero sarà la prossima tappa della seconda formula e il tedesco è già eccitato all’idea di correre su un circuito completamente nuovo per lui.

Non vedo l’ora di essere nuovamente in pista in F2, a Baku: è una pista speciale e sarà la prima volta per me su quel circuito. Cercherò di usare al meglio il lavoro di preparazione con il simulatore della Prema, mi preparerò su questo“.

Il motore Ferrari ha superato la soglia dei 1000 cavalli?

In occasione di un intervista rilasciata ai colleghi tedeschi di Autobild nella giornata di ieri dopo i test in Bahrain, Mick Schumacher ha rivelato, involontariamente, un particolare molto importante sulla potenza della Power Unit Ferrari, che essendo equipaggiata anche sulla monoposto dell’ Alfa Romeo Racing, ha permesso il giovane tedesco di conoscerla e capirne molto più velocemente il potenziale.

In particolare, il giovane tedesco parlando delle sensazioni avute sulle due monoposto motorizzate Ferrari, ha detto di poter quasi “percepire” una potenza del motore pari a 1000 cavalli.

 

Risultati immagini per mick schumacher alfa romeo

“La macchina accelera così bene nelle varie curve, ma serve prudenza quando spingi sull’acceleratore perché se non lo fai, con oltre 1000 cavalli potrebbe essere pericoloso.

Il giovane pilota della Ferrari Driver Accademy,potrebbe aver dato un interessante informazione, poiché da tempo si vocifera sulla reale possibilità che questi nuovi motori ibridi, presenti ormai in Formula 1 dal 2014, abbiano superato il tetto della quarta cifra in termini di cavalli motore.

In questi anni, nessun team ha ovviamente dichiarato i numeri sui loro propulsori e quindi  si sono potute fare solo delle stime sulla reale potenza in termini di CV delle varie Power Unit, le quali indicavano che sia Ferrari che Mercedes erano già molto vicine alla soglia dei 1000 cavalli (nel 2018 si stimavano circa 950CV per entrambe).

Risultati immagini per power unit mercedes 2019

L’anno scorso,però, alcune fonti avevano dichiarato che la Power Unit della Mercedes potesse già aver toccato e superato la soglia dei 1000 cavalli. Supposizione che troverebbe fondamento dalle ultime parole rilasciate dal capo motorista del team anglo-tedesco Andy Cowell agli ultimi test di Barcellona, dove in risposta a chi gli chiedeva se quest’anno, il V6 ibrido tedesco avesse superato la soglia dei 1000 cavalli, ha risposto sorridendo:“Solo quest’anno? Ne abbiamo avuti cosi tanti anche l’anno scorso… “

Giuly Bellani