La power unit non dovrà essere sostituita dopo il problema arrivato in Bahrain

Secondo quanto riportato da ”La Gazzetta dello Sport”, in casa Ferrari si può tirare un sospiro di sollievo. Le verifiche fatte dai motoristi hanno portato alla conclusione che la power unit di Charles Leclerc non è risultata danneggiata, rendendo così inutile una sostituzione in Cina. La verifica vera e propria ci sarà venerdì prossimo a Shanghai, quando scatteranno le prove libere. Al termine della giornata verranno effettuati ulteriori controlli, per avere la certezza di poter utilizzare l’unità anche per il resto del week-end.

Da quanto si è capito, a privare Charles Leclerc della prima vittoria in carriera è stato un problema all’iniettore del cilindro numero 4. Questo può essere tranquillamente sostituito, visto che non fa parte di quella schiera di elementi limitati dalla FIA. Considerando che per tutto l’arco della stagione possono essere utilizzate solo 3 power unit, dover montare la seconda alla terza gara sarebbe stato un disastro. Per fortuna, questa buona notizia risarcisce in parte il monegasco, anche se non gli restituisce di certo la vittoria.