F1 Prost e l’Alpine si sono lasciati, la notizia ormai è giunta ai più ed è irreversibile, ma come sempre accade nella vita ci sono modi e modi di porre fine alle cose, il finale con cui si è chiuso un capitolo sia per l’Alpine che per Prost non sembra essere stato dei più rosei di sempre, come emerge dalle ultime notizie.

 

“Il 2021 è stato un anno inquietante per me, perché sentivo come se chi era qui da molto tempo doveva andarsene. Accetto il cambiamento, ma lo si poteva fare in modo diverso e non come accaduto”. Ha detto Prost all’Equipe, sostenendo ormai di non essere p “più coinvolto nel processo decisionale. A volte non ero completamente d’accordo su una decisione e dovevo insistere per fare arrivare la mia parola. Anche come membro del consiglio, ho saputo di alcune decisioni all’ultimo minuto. Almeno dovrei essere informato con tempo, si chiama rispetto. Le relazioni (con Rossi, ndr) sono diventate sempre più complicate, e spesso provavo molta gelosia.”

Lo stesso Prost ha precisato come “In Qatar mi ha detto (Rossi ndr) lui stesso che non aveva più bisogno di un consulente, poi mi ha offerto comunque un contratto, che ho rifiutato. Devo comunque dire che ho creduto e continuo a credere in questo progetto ambizioso, che ha incredibilmente stimolato la motivazione della squadra. Ma oggi è come se ci fosse una spinta per mettere da parte molte persone.”

Ha chiosato l’ex quattro volte campione del mondo.

A proposito dell'autore

Post correlati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: