La Formula 1 ha, da quest’anno ufficialmente e concretamente, iniziato a modificare le carte in tavola proponendo vetture parecchio diverse da quelle che eravamo abituati a vedere in Tv fino allo scorso anno e anche, questo già nel 2021, l’introduzione di alcune qualifiche sprint per diversificare la decisione della griglia di partenza per la domenica ha incontrato parecchio favore tra gli appassionati.

Per il campionato di Formula 1 2023 la massima categoria del motorsport si propone di cambiare ancora radicalmente le carte in tavola per quanto riguarda il format delle qualifiche, già da quest’anno (la regola vale per tutte le qualifiche) non è più obbligatorio per i piloti che si qualificano in Q3 partire la domenica in griglia con la gomma che gli ha concesso la qualificazione all’ultimo turno del Q3; i piloti sono in sostanza liberi di scegliere le mescole che vogliono per affrontare il Q2 e altrettanto possono fare per l’inizio della gara.

A partire dal prossimo anno sembrerebbe che la F1 voglia cambiare il modo in cui i team scelgono i set per entrare in qualifica, si starebbe pensando a far disputare obbligatoriamente a tutti il Q1 con la mescola più dura, il Q2 con quella intermedia ed il Q3 con la mescola più morbida, insomma questo ridurrebbe le variabili che consentono di rendere imprevedibile una qualifica dato che tutte le monoposto sarebbero equiparate con lo stesso set a parità di tentativo in corso.

Chiaramente è ancora un’ipotesi che si sta ventilando e nulla di certo è ancora stato deciso, ma solitamente quando rumor di questa portata iniziano a circolare sulle più grandi testate scritte e online di motorsport si può essere abbastanza sicuri che vedremo una novità simile in pista il prossimo anno.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: