Al termine del weekend di Imola, Toto Wolff ha preso le parti del sette volte campione del mondo, limitato dalle performance della W13.

Il GP del Made in Italy e dell’Emilia Romagna ha rappresentato uno dei peggiori weekend nella storia recente della Mercedes. La scuderia di Brackley, già consapevole di avere una vettura inferiore rispetto a Red Bull e Ferrari, è rimasta ingolfata per tutto il fine settimana nella lotta di centro gruppo: entrambi i piloti hanno mancato la top-10 nelle Qualifiche e nella Sprint Race, mentre in gara solo i capolavori di George Russell, quarto al traguardo, hanno evitato una figuraccia. Tuttavia, l’altra parte del box non può sorridere: Lewis Hamilton, bloccato per tutta la gara dietri ad un trenino, ha chiuso tredicesimo, doppiato da Max Verstappen e profondamente deluso dalle prestazioni della W13. Le difficoltà del sette volte campione del mondo, evidenti anche nel confronto con il compagno di squadra, gli hanno attratto numerose critiche, ma Toto Wolff è subito intervenuto in sua difesa al termine della gara di Imola.

“In un certo senso ho l’obbligo di proteggerlo.” – ha affermato il Team Principal della Mercedes, citato da F1.com“La colpa non è di Lewis, bensì delle performance della macchina. Sappiamo tutti che è un sette volte campione del mondo e che lo scorso anno insieme al team ha quasi vinto il campionato recuperando da una posizione di svantaggio. E’ il miglior pilota del mondo, solo che in questo momento non ha a disposizione un pacchetto che gli permetta di mostrare le sue qualità. Per certi versi, arrivare ottavo o fuori dai punti non fa alcuna differenza, sono tutti pessimi risultati. I veri campioni, però, sanno come rifarsi. Pensandoci bene, tutte le leggende del passato ad un certo punto della loro carriera hanno vissuto momenti negativi, e lo stesso sta accadendo a Lewis, dopo tanti anni di successi. Aiuterà il team a rialzarsi, restiamo uniti nel bene e nel male. Oggi è stata sicuramente una pessima giornata”.

Wolff ha inoltre sottolineato l’ottimo inizio in Mercedes da parte di Russell, che con Hamilton forma, secondo l’austriaco, la miglior coppia del circus: George mi ha colpito moltissimo. Si è ambientato bene e sta dando una mano alla squadra ad esaminare le nostra situazione grazie al suo approccio professionale ed analitico. Fin qui la nostra coppia di piloti rappresenta uno dei pochi lati positivi di questa stagione. Lewis e George lavorano benissimo assieme, e non hanno mai screzi: anzi, la loro collaborazione è estremamente costruttiva e positiva per il team. Non potrei essere più felice di avere una line-up come questa. Da questo punto di vista credo che abbiamo i due migliori piloti, forse due dei migliori tre, e quindi meritano una macchina ed una Power Unit che gli permettano di lottare per la vittoria, non di essere doppiati. Nessuno dei due se lo merita”.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: