Alex Zanardi, l‘ex pilota di Formula 1, è stato vittima questo pomeriggio di un terribile incidente in provincia di Siena mentre era in corso la staffetta “Obiettivo Tricolore”, a cui partecipano gli atleti paralimpici di handbike e che si sarebbe conclusa a Montalcino.


Purtroppo, lungo la statale 146 fra Pienza e D’Orcia, il terribile schianto tra Zanardi e un mezzo pesante.
Il ct della Nazionale Italiana di para ciclismo, all’emittente radiofonica Radio Capital, ha dichiarato sull’incidente di Zanardi :

«La tappa arrivava a Montalcino, mancava poco. Eravamo in curva, su una discesa non difficile, si andava attorno ai 50 all’ora. Alex ha perso il controllo dell’handbike, si è ribaltato due volte e ha impattato contro un autotreno».

Il mezzo pesante avrebbe provato a evitarlo, Alex ha urtato contro la pedana che usano gli autisti per entrare nella cabina. «L’urto è stato terribile. — prosegue Valentini— I paramedici l’hanno recuperato: era gravissimo. L’elicottero non riusciva ad atterrare quindi l’ambulanza l’ha portato in una piazzola lì vicina dove il pilota del veicolo è riuscito a scendere e trasportarlo a Siena. È stato terribile».


Gli aggiornamenti delle ultime ore non sono, purtroppo incoraggianti, dopo essere stato sottoposto ad un intervento neurochirurgico durato circa tre ore, Zanardi, si trova in terapia intensiva.

L’ex pilota, proprio recentemente, aveva firmato un contratto con la BMW Team Italia, per tornare a correre e aspettava trepidante di poter tornare al volante di un autovettura.
Sembra quasi uno strano gioco del destino, un uomo che, dopo il terribile incidente del 2001 in Germania, a causa del quale ha perso entrambi gli arti inferiori, ancora una volta Alex si trova a dover combattere per la sua vita.
Forza Alex, forza!

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: