Capace di conquistare Pole Position, vittoria, giro veloce e rimanere in testa dal primo all’ultimo giro.
Queste le parole di Binotto ai microfoni di Sky Sport:
“Siamo contenti, la vittoria è sempre bella. Abbiamo avuto un grande inizio di stagione, con squadra, macchina e piloti tutti veloci e competitivi. Ci siamo concentrando su noi stessi e siamo venuti qui cercando di fare il meglio possibile. Per vincere serve fare tutto in maniera perfetta, l’abbiamo visto dopo il Bahrain. Questa è la mentalità con cui ci stiamo approcciando ad ogni weekend. Girare bene in condizioni difficili come qua in Australia è sempre una grande soddisfazione.”
“Non pensavamo di poter avere così tanti punti in classifica, speravamo di riuscire a essere competitivi e di giocarcela. Siamo felici di vedere questi risultati, ma sappiamo che siamo solo all’inizio. Siamo alla terza gara, le dobbiamo affrontare una alla volta, ma se queste sono le soddisfazioni, è davvero tanta roba. Il merito va al gruppo, non a una sola persona. Tutti abbiamo lavorato per migliorare, alzare l’asticella. Il frutto del lavoro si vede e personalmente sono molto contento. Non vediamo l’ora di andare a Imola in questo momento di grande forma e davanti ai nostri tifosi, è da tanto tempo che non ne abbiamo l’opportunità. Spero che sia tutto pieno per poter festeggiare con loro questo grande momento. Non possiamo sapere come finirà la prossima gara, però la affronteremo per fare il meglio possibile. Ho dei ricordi bellissimi di Imola. Vedere la Rivazza piena è uno spettacolo, ma prima ci godremo la Pasqua ognuno a casa sua.
“L’errore di Sainz? Per avere il massimo risultato bisogna essere perfetti. Lui sicuramente ha avuto circostanze che non lo hanno aiutato. Già ieri in qualifica è stato penalizzato dalla bandiera rossa durante il Q3, mentre nel suo secondo tentativo ha fatto un errore che gli è costato la possibilità di partire tra i primi quattro. Oggi alla partenza abbiamo scelto di montare le dure e abbiamo avuto un problema con il volante. Sono circostanze che hanno inciso e non hanno aiutato Sainz, lo hanno portato a commettere degli errori che durante un weekend paghi caro. Conosco Carlos, sono sicuro che imparerà da oggi e tornerà più forte di prima. Sono convinto che potrà riscattarsi già ad Imola.”

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: