È una Ferrari che non si ferma più. In Australia un’altra magia, quella di Charles Leclerc, che impressiona nuovamente tutti e allunga già nel mondiale.

Il team di Maranello è stato superiore a tutti, anche a tratti della Red Bull, che a parte il secondo posto di Perez più che rispettabile, incassa il secondo ritiro della stagione di Max Verstappen per un problema idraulico: l’affidabilità per il team di Milton Keynes è diventato un problema serio. Ma l’olandese non è mai stato un vero problema per il ferrarista, che ha condotto la gara sempre in testa e con la mente concentrata, anche nel voler fare costantemente il giro veloce. Ma Charles aveva già tutto fucsia, e allora la mentalità vincente in lui comincia a crescere.

“La macchina era incredibile oggi, che gara”, il team-radio di Leclerc.

Non poteva fare di meglio Charles Leclerc. Conclude la gara con il tempo di 1’20″260, con il punto addizionale e davanti a tutti. Davanti soprattutto ad una Red Bull e ad una Mercedes. Questa volta, però, sono una di Perez e una di Russell, che ha approfittato bene della SC dopo l’incidente di Vettel, per piazzarsi insieme al gruppo davanti. Per questo può sorridere la Mercedes, con anche il quarto posto di Lewis Hamilton. Buon passo per loro, simile alla Red Bull, seppur con minore costanza.

Peccato per Carlos Sainz che conclude un weekend da dimenticare Ritiro per lo spagnolo al secondo giro dopo un testacoda che lo costringe a navigare nella ghiaia. Dopo una brutta partenza dalla nona piazza su gomme bianche, Sainz conclude un weekend iniziato discretamente nelle libere e concluso nel peggiore dei modi. Ma vista l’affidabilità dell’auto, il pilota avrà sicuramente le occasioni per rifarsi, magari già al prossimo GP, a casa del suo team.

Un grande ritorno, se così si può definire, per la Mclaren.

Visto l’inizio del mondiale, il team papaia termina con il quinto e il sesto posto di Norris e Ricciardo, con l’australiano che guadagna i primi punti in questo mondiale a casa sua. Il team arrivato quarto nella classifica costruttori nel 2021, può e deve ripartire da qui.

Ancora punti per l’Alpine. Esteban Ocon settimo sembra non volersi accontentare mai. Ottavo Bottas, nono Gasly e un decimo posto straordinario per Albon con la Williams che dall’ultima posizione riesce ad effettuare il pit negli ultimi giri riuscendo a conquistare almeno un punto.

Abbiamo dato per scontato che la lotta al mondiale fosse tra Charles e Max, con i due che se la son giocata dalla prima curva del primo Gran Premio.

Ma attualmente la classifica grida a posizioni inedite, a nuovi nomi e ad una lotta che si prospetta avvincente. George Russell sale al secondo posto superando Sainz terzo. Verstappen scala, trovandosi al momento dietro Hamilton di tre punti. È un mondiale inedito, con colpi di scena clamorosi e nuovi vincitori. È la Formula 1 che aspettavamo da tempo.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: