F1:Gp Monaco 2018,Toto Wolff:” A Monaco non saremo i favoriti”

Il team principal della Mercedes Toto Wolff fa il punto della situazione alla vigilia del Gran Premio di Monaco, sesta prova del mondiale di Formula 1 2018.

Dopo il prepotente 1-2 di Hamilton e Bottas conquistato al Montmelò, Mercedes sembra aver ritrovato un pò di fiducia nella W09. Dopo quanto accaduto in terra spagnola, sembra che il ruolo di favorita spetti ora a Mercedes, ma il direttore esecutivo della scuderia anglo-tedesca Toto Wolff si dice comunque cauto in vista del weekend monegasco.

“Il nostro primo 1-2 della stagione è stato grandioso” ha spiegato “la macchina è stata veloce, siamo riusciti a sfruttare al meglio le gomme ed entrambi i piloti erano contenti riguardo al bilanciamento”

“Non pensiamo che quello accaduto in Spagna sia per noi un punto di svolta: la tipologia di tracciato e le condizioni che abbiamo trovato si sono adattate meglio sulla nostra macchina e ci hanno aiutato”.

Mercedes, per bocca del suo Boss, ritiene che la superiorità messa in campo in  Spagna sia stato solo un caso isolato e che nel gp di questa domenica bisognerà rimanere cauti nel trarre conclusioni, ma ritiene che i suoi uomini abbiamo imparato dagli errori compiuti un anno fa, quando Ferrari conquistò una doppietta dopo più di un decennio di astinenza.

“Rimaniamo cauti per Monaco” afferma Toto “il circuito di Monaco sarà una sfida ed è una pista unica nel suo genere”. ” L’anno scorso fu un weekend difficile dove abbiamo limitato i danni, perché non avevamo trovato il set-up giusto sulle nostre monoposto. È stata una dura lezione e siamo determinati a dimostrare quest’anno che abbiamo imparato dai nostri errori”

Dopo quanto accaduto al Montmelò quasi due settimane fa, è lecito pensare che Mercedes possa avere il ruolo di favorita anche in questo Gp, ma il manager austriaco ritiene che saranno Red bull e Ferrari le favorite alla vittoria finale di questo sesto appuntamento del mondiale.

“In questo weekend non siano i favoriti: lo saranno  Red Bull e Ferrari” ha detto Wolff ” La Red Bull è molto forte nelle curve a bassa velocità e qui la velocità in rettilineo è meno importante che altrove, mentre Ferrari ha dominato la scorsa edizione del gp”

Mercedes quindi dovrà andare all’attacco o correre in difesa in questo weekend?

“Il nostro compito sarà quello di avere fin dalle prove libere un buon ritmo, applicare ciò che abbiamo appreso dalle precedenti gare e massimizzare il potenziale della nostra vettura in ogni condizione che ci potremo trovare di fronte”

“Siamo già nel cuore della stagione, nei prossimi appuntamenti correremo in una vasta gamma di circuiti prima della pausa estiva e questo metterà alla prova la squadra fino a portarla ai suoi limiti. Siamo consapevoli delle sfide che ci attendono e del fatto che ogni punto debole che incontreremo ci farà perdere punti importati. Quindi sappiamo quali sono le nostre sfide e siamo determinati a prevalere” ha concluso Wolff.

Solite dichiarazioni di circostanza quelle dette da Toto Wolff o dice il vero?

50 e 50. Il circuito di Montecarlo è unico nel suo genere e nel calendario è l’unico circuito con caratteristiche così atipiche.

Un circuito cittadino  dove è necessario avere una macchina molto reattiva, con un’ottima trazione ma sopratutto dove è fondamentale trovare subito il ritmo, perché il rischio di toccare qualche muro di protezione è sempre altissimo…visto che parliamo di Montecarlo.

L’anno scorso dominò la scena la SF70H, una vettura a passo corto. Quest’anno la vettura con il passo più corto, tra i top team è Red Bull seguita da Ferrari (che lo ha leggermente allungato) e Mercedes. Sarà quindi Red Bull a spuntarla?

L'immagine può contenere: auto

Fa bene Toto Wolff ad essere preoccupato del fatto che Mercedes potrebbe essere terza forza in questo weekend? Lo scopriremo già delle prime prove libere, che come da tradizione, si disputeranno il giovedì anziché il venerdì, come solitamente avviene in un weekend.

Di Giuly Bellani

Giuly Bellani

Sono una ragazza appassionata di F1 e Motorsport.