Non un bel weekend per Carlos Sainz, ancora. Il pilota della Ferrari è andato in testacoda sulla ghiaia dopo due curve nel Gran Premio dell’Emilia Romagna ad Imola dopo essere stato colpito da dietro dalla McLaren di Ricciardo vicino alla curva del Tamburello.

È stato il secondo ritiro consecutivo dello spagnolo in quattro gare di Formula 1.

“La prima cosa che Daniel ha fatto (dopo la gara) è stata venire al box della Ferrari per scusarsi con me”, ha detto Sainz ai giornalisti. “I meccanici erano tutti con me e lo abbiamo ringraziato tutti per il gesto. Ecco perché non c’è rancore con lui. Quello che è successo con lui sarebbe potuto succedere con chiunque , ma sfortunatamente doveva succedere a me. È così. L’incidente non ha davvero alcun mistero. Quello che è successo è molto chiaro a tutti”, ha ragionato Sainz.

Il pilota della Ferrari è stato secondo in classifica prima della gara dopo il suo compagno di squadra leader del campionato Charles Leclerc, ma è subito scivolato al quinto posto con 38 punti contro gli 86 del monegasco in quattro round.

Leclerc avrebbe potuto essere ancora più avanti, ma anche lui andato in testacoda, nel suo caso per un errore personale. Il monegasco è uscito di pista mentre inseguiva Sergio Perez della Red Bull, scendendo dal terzo all’ottavo posto prima di risalire al sesto mentre Max Verstappen ha vinto dalla pole.

“Il terzo posto è stato il miglior risultato che avremmo potuto ottenere oggi, dato che i nostri avversari erano molto forti”, ha detto Leclerc.

“Ho faticato con le gomme morbide ma quando ho visto l’opportunità di sorpassare Perez per il secondo ci sono andato, spingendo un po’ troppo, quando avrei dovuto restare fermo per assicurarmi quei punti”.

Il boss Mattia Binotto ha detto che non è stato un ritorno a casa sperato dalla Ferrari:

“Volevamo dare ai tifosi qualcosa per cui tifare. Hanno riempito le tribune con un mare di rosso per sostenerci qui a Imola. Naturalmente, siamo delusi di non esserci riusciti, ma ci saranno altre gare e opportunità per far sorridere i loro volti”, ha aggiunto Binotto.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: