Il campione del mondo 2016 è curioso di capire come la Ferrari, nel 2019,riuscirà a gestire la rivalità tra il 4 volte iridato Vettel e il giovane monegasco Leclerc, fresco sostituto di Kimi Raikkonen.

Il Gp di Abu Dhabi disputatosi domenica ha ufficialmente calato il sipario della stagione 2018, una stagione ricca di emozioni e dove a spuntarla per la quarta volta in 5 anni di era ibrida è stato nuovamente Lewis Hamilton.

La stagione appena conclusa non è stata certamente una delle migliori per Sebastian Vettel, reo di numerosi errori. La scelta da parte della Ferrari di affiancagli un giovane promettente (proveniente dal vivaio Ferrari) come Leclerc potrebbe fungere da stimolo per il tetracampione tedesco,che nel 2019 sarà chiamato ad una grande stagione per spazzare ogni dubbio e ogni incertezza viste nella stagione appena conclusa.

Il come sarà la convivenza e il rapporto tra i due ferraristi nel box del Cavallino il prossimo anno, è motivo di curiosità per molti ed uno di questi è Nico Rosberg.

“Il confronto tra lui (Vettel) e Leclerc sarà molto bello, sarà difficile per la Ferrari gestirli internamente perché Charles sarà diverso da Kimi. Leclerc ci proverà, a me piace molto, va tanto forte e sarà molto divertente da vedere da fuori”– e avverte Vettel – “Sebastian deve stare attento, l’anno prossimo sarà chiamato ad una buona stagione perché Leclerc sarà un avversario duro“. 

Ai microfoni di Sky Italia, l’ex pilota Mercedes ha analizzato la stagione di Vettel invitandolo a cancellare il periodo negativo che ha vissuto in questi mesi. Rosberg inoltre comprende come nell’arco della carriera di un pilota ci possa essere una stagione no, ma “pungendo” la Ferrari, afferma come il team di Maranello non abbia supportato più di tanto il proprio pilota di punta.

“A volte fai una stagione non perfetta, e il tuo rivale la fa perfetta. Poi perdi un po’ la testa e fai uno sbaglio dopo l’altro. Poi la squadra che un po’ non aiuta… Sono tanti fattori, e alla fine viene fuori un campionato così. Non so perché abbia fatto così tanti sbagli, è strano. Lui deve pensarci in inverno, per cambiare l’approccio e fare meglio l’anno prossimo. Ne è capace“.

Ferrari, nel 2018, ha sicuramente vissuto la sua migliore stagione da quando la f1 ha intrapreso la strada delle Power Unit. Sia a livello motoristico che tecnico la SF71H ha dimostrato di essere una vera “leonessa”, ma qualche errore di troppo, la gestione poco lucida di alcune situazioni e l’improvvisa scomparsa di Sergio Marchionne hanno inciso sull’andamento di un mondiale che era iniziato nel migliore dei modi.

Ora la Rossa, secondo Nico Rosberg, deve solo continuare la strada intrapresa quest’anno: “Fondamentalmente, la Ferrari deve continuare così nel 2019. Sono riusciti a costruire un’ottima macchina e su questa base sono convinto che saranno in grado di essere molto competitivi dopo la pausa invernale”.

Il figlio di Keke sostiene, inoltre, che la stagione appena conclusa sia stata decisa dai dettagli, sopratutto in chiave strategica.

“Hanno commesso così tanti errori di strategia. Anche in termini di coesione del team. È strano perché la Ferrari ha sempre scelto di dare degli ordini di scuderia, ma come pilota, se ritieni di non avere il pieno sostegno, questo può incidere nella tua mente e sulla concentrazione. Quindi, se non sei completamente in sintonia con il tuo team – e questo è stato il caso di Sebastian – giustamente è difficile”. 

Infine l’ex pilota della Mercedes sostiene come Vettel debba solo riacquistare fiducia in se stesso e che il 2019 non sarà di certo l’ultima occasione per diventare nuovamente campione del mondo : una situazione che Nico ricorda bene…

“Non vedo il 2019 come l’ultima chance per Sebastian, è solo un’altra possibilità. Ha avuto un anno difficile e ha ricevuto molte critiche, ma per me è fu esattamente lo stesso nel 2015. Lewis guidò alla perfezione, mentre io feci degli errori. L’aspetto importante è riacquistare la fiducia in se stessi e Sebastian è in grado di farlo: è ancora uno dei migliori piloti in circolazione“ ha concluso l’iridato 2016

Giuly Bellani