Le Ferrari salgono in cattedra dominando le seconde libere di Monaco, staccando di quattro decimi la coppia Hamilton-Verstappen. Ottimo nono posto per Giovinazzi.

La seconda sessione di prove libere di Monaco ha evidenziato un vero e proprio dominio delle Ferrari. La SF21 ha confermato le buone aspettative della vigilia, piazzando un entusiasmante doppietta con Charles Leclerc davanti a Carlos Sainz. Il monegasco, a casa sua, ha subito riscattato la mattinata persa a causa della rottura del cambio, chiudendo con gomme Soft in 1’11”684. Il gap dello spagnolo è di poco superiore al decimo, ma entrambi i piloti hanno evidenziato un feeling notevole con il Principato.

Il gap con la concorrenza è tutto sommato elevato, vista la breve lunghezza del tracciato, con Lewis Hamilton terzo sulla Mercedes attardato di 390 millesimi. Vicinissimo al britannico c’è Max Verstappen sulla Red Bull targata Honda, ma entrambi non sono riusciti ad abbattere la barriera dell’1’12”. Quinta l’altra W12 di Valtteri Bottas, seguita dalla McLaren del solito Lando Norris che si prende 6 decimi dal battistrada. Si conferma in forma l’AlphaTauri, settima con Pierre Gasly, mentre soffre Sergio Perez che è ottavo. Molto bene l’Alfa Romeo Racing di Antonio Giovinazzi con la nona prestazione, davanti all’Aston Martin di Sebastian Vettel che ha chiuso la top ten.

Undicesimo Kimi Raikkonen che ha preceduto l’Alpine di Fernando Alonso, in una giornata dove il team francese ha deluso e non poco. Daniel Ricciardo non ha brillato con il quindicesimo tempo, mentre è stata una giornata complessa anche per Mick Schumacher. Il tedesco ha chiuso dietro a Nikita Mazepin nel duello tra le Haas, finendo anche a muro costringendo i commissari a chiudere anzitempo la sessione. Alle 12 di sabato la terza sessione di libere, visto che, come da tradizione, sul tracciato di Monaco non si scende in pista al venerdì.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: