F1 – La Ferrari avrà bisogno di garanzie che il suo personale sarà autorizzato nel paese prima di recarsi a Melbourne per il GP dell’Australia 2020, afferma il capo del team Mattia Binotto.

Con l’Italia che è uno dei paesi più colpiti dall’esplosione di coronavirus in corso, Binotto teme che il suo staff possa essere espulso dall’ingresso o sottoposto a un lungo processo di quarantena che gli farebbe perdere la gara. F1 Ferrari 

 

Formula 1 Ferrari Binotto
Mattia Binotto Team Principal F1 Ferrari

“Ciò di cui avremo bisogno è semplicemente avere la sicurezza prima di partire”, ha detto a motorsport.com. “Se ci sono screening medici, dobbiamo conoscerli. Devi sapere esattamente di cosa si tratta. Dobbiamo capire quali sono le conseguenze in caso di problemi.

“Ovviamente dobbiamo proteggere i nostri dipendenti. Abbiamo una responsabilità collettiva e individuale nei loro confronti. Ed è importante, davvero, assicurarsi che prima di partire, il quadro, qualunque sia lo scenario, sia noto e chiaro “.

Proprio questo fine settimana la Scuderia ha affrontato problemi nel portare il proprio personale ai test di Formula 2 in Bahrein e, come sottolinea Binotto, AlphaTauri e Pirelli avrebbero dovuto affrontare preoccupazioni simili provenienti dalle loro basi italiane, mentre Haas e Alfa Romeo potrebbero essere influenzate anche dalla Ferrari. i clienti.

Il problema diventa quindi se la Formula 1 tiene la gara a Melbourne senza di loro.

“Quindi quale sarà la situazione se alla fine quattro squadre non possono correre e se la gara avrà luogo o no? Non è una mia decisione “, ha detto Binotto.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: