La Formula E continua a stupire con l’ottavo vincitore in altrettante corse. La season 5 si conferma imprevedibile e questa volta è Robin Frijns a trionfare in una gara ad eliminazione a causa dei violenti acquazzoni che hanno messo fuori gioco diversi piloti.

Oliver Rowland su Nissan e.dams non ha saputo sfruttare il regalo della squalifica di Pascal Wehrlein e il vantaggio di una strana partenza lanciata, andando a sbattere dopo pochi metri. L’errore di Rowland ha lanciato il compagno Sébastien Buemi in prima posizione davanti a Robin Frijns e Felipe Massa.
Il pilota olandese della Virgin ha messo sotto pressione lo svizzero, speronando Buemi e conquistando così la prima posizione. Dalle retrovie Andre Lotterer sulla Ds Techeetah è stato autore di una rimonta sensazionale. Dopo numerosi sorpassi, tra cui una manovra su Massa, Lotterer è balzato in seconda posizione prima di un temporale improvviso che ha determinato la Full Course Yellow.

Le monoposto hanno fatto fatica a stare in pista con l’asfalto bagnato. Le condizioni atmosferiche hanno condizionato la corsa, in un tracciato già angusto. Numerosi contatti e tamponamenti tra i piloti hanno determinato svariate squalifiche. Robin Frijns è riuscito nella confusione a tenere la prima posizione su Lotterer e Daniel Abt.

Dopo l’uscita della Safety Car, negli ultimi due minuti della corsa Jerome D’Ambrosio è andato a muro, mettendo la parola fine alla corsa. Robin Frijns ha tagliato il traguardo, sotto regime di Full Course Yellow, davanti a Lotterer e Abt. Quarto Di Grassi, davanti a Gunther e Jean-Éric Vergne. Grazie alla vittoria nell’ePrix di Parigi, Frijns si porta al comando anche nella classifica piloti, 81 punti con una lunghezza di vantaggio su Andre Lotterer.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: