Riprendono le prove libere con la seconda sessione a Montecarlo.

In casa Ferrari si lavora sostituendo il fondo sulla vettura di Sebastian Vettel; il tedesco era stato molto competitivo nella prima sessione, qualificandosi a soli due decimi da Hamilton che ha già segnato record della pista, al mattino, con il tempo di 1.13.425s.

Il primo miglior tempo degno di nota è quello di Daniil Kvyat, che monta per la prima volta oggi la mescola Ultra soft, ma il suo tempo viene subito scavalcato da quello del compagno di squadra, Carlos Sainz, con 1.13.926s. Il russo risponde, con il tempo di 1.13.758s. Entrambe le STR12 sono sicuramente con poco carico di benzina.

Credits: F1 Official Twitter Account

Ocon, alle prese con i primi km sul circuito monegasco, perde la monoposto alla Portier e tocca le barriere, ed è quindi costretto a tornare ai box.

Se nella prima sessione è stata la RS17 di Hulkenberg a restare ai box, nella seconda sessione tocca a Palmer, che è costretto a parcheggiare la sua Renault.

foto @Berrageiz

Anche Hamilton e Raikkonen in pista con gomma super soft, ma i protagonisti del pomeriggio sono i tori, scatenatissimi: Kvyat segna 1.13.331s, ma Verstappen migliora, dividendo i due della Toro Rosso, piazzandosi a 183 millesimi dal russo.

Hamilton, intanto, si lamenta via radio delle supersoft: “ci mettono secoli per entrare in temperatura”. L’inglese rientra quindi ai box, mentre Vettel e Ricciardo entrano in pista quando sono già passati 25 minuti. Si piazzano rispettivamente in 4° e 5° posizione, davanti ai due Mercedes.

Dopo 30 minuti le due McLaren sono in top 10: Vandoorne, 8° tempo, ad 1.1s da Kvyat, e sale subito dopo in 6° posizione, mentre Button si ferma in 10°.

Super giro di Ricciardo con le ultra soft, l’australiano si guadagna la prima posizione con 1.13.280s.

Migliora ancora Button, che si porta in 7° posizione, ma c’è battaglia in casa McLaren, il belga si riprende la 7° posizione. “Guidare questa monoposto è solo questione di abitudine”, ha detto l’inglese in un team radio.

Raikkonen sale in 4° posizione, mettendosi a 2 decimi da Ricciardo.

Le mescole sembrano migliorare giro dopo giro, ma in Mercedes sembrano voler utilizzare due giri di preparazione prima di lanciarsi per il giro veloce.

Ma ancora, Carlos Sainz si porta a 69 millesimi dal team mate, e guadagna la 3° posizione al suo sesto giro in pista.

Sembra che le Toro Rosso siano molto a loro agio tra le strade del principato, che Sainz possa migliorare il suo miglior piazzamento in carriera in questo weekend?

Hamiton si migliora, ma si porta solo in 8° posizione, davanti a Bottas, ora entrambi su mescola ultra soft, mentre Raikkonen si porta a 3 millesimi da Ricciardo.

Vettel, invece, va lungo al porto, un errore che ha già fatto anche stamattina.

Ma Sebastian spinge e segna il tempone di 1.12.759s.

Mario Isola, responsabile Pirelli, conferma inoltre ai microfoni Sky che il gap di prestazioni tra le mescole super soft e ultra soft si aggira sui 0.7s.

Vettel si migliora ancora e segna 1.12.720s, così come Ricciardo che resta secondo con 1.13.207s.

@Berrageiz

E dopo tanta attesa, Lance Stroll segna il suo primo crash del week end, va a sbattere al casino, causando Virtual Safety Car. Il crash è molto simile a quello di Verstappen l’anno scorso, che incontrò le barriere solo qualche metro prima. A causa dei detriti c’è bandiera rossa, e la Williams di Stroll viene rimossa dal tracciato.

La sessione riprende, ancora 30 minuti sul cronometro.

Rientrano tutti in pista ed il primo a rilanciarsi è Daniil Kvyat.

Impressionante il fatto che le due McLaren, a 25 minuti dalla fine della sessione, siano ad un decimo dalla Mercedes.

Intanto, Raikkonen torna in pista con gomma rossa. Si prevedono simulazioni del passo gara per tutti.

Già il passo è stato provato in mattinata, Vettel ha girato in 1.16/1.15, ma anche le due Toro Rosso, in simulazione gara, hanno girato con gli stessi tempi, tempi confermati anche in questa sessione!

Bottas segna un tempo di 1.13.9s; probabilmente la Mercedes è a pieno carico di benzina, ma non si riesce a capire se Bottas volesse segnare un giro veloce o se fosse in simulazione gara.

Anche Massa è in simulazione gara, gira sull’1.16.7s mentre Vettel è su 1.16.2s.

Incredibile Sainz, due tornate in 1.15.7s!! al 12° giro gira ancora su 1.16 basso. Red Bull intanto soffre di sottosterzo.

Anche Vettel, al sesto giro del suo stint su ultra soft segna 1.15.8s.

Kvyat ancora, gira sull’1.15.9s, in fotocopia col compagno spagnolo. Bene sulla simulazione anche i due Red Bull. È realistico che i due team possano tentare l’accesso al Q3 con le gomme super soft.

Kimi Raikkonen in passo gara segna 1.14.9s e le prove libere terminano qui.

Sebastian Vettel è l’unico a girare sotto l’1.13s. Scomparse le Mercedes, almeno oggi, anche nel passo gara, e mostruose le Toro Rosso che potrebbero essere la sorpresa inaspettata di questo GP.

In seguito i tempi complessivi:

Credits: F1 Official Twitter Account

 Le FP3 si svolgeranno sabato mattina alle 11:00, in diretta su Sky Sport F1 e Rai Sport.

 

di Marika Laselva
Twitter: @MarikaLaselva

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: