Il prossimo GP si correrà in Malesia, 19esima volta (e, per ora, ultima) della Formula 1 nella “terra di Sandokan”.

Circuito inaugurato nel 1999, il primo disegnato dall’ingegner Tilke, e a detta di tanti, il suo miglior lavoro. GP numero 971 nella storia della F1. Il circuito misura 5,543 km ed ha visto 10 vincitori diversi nelle sue 18 edizioni disputate. La prima edizione fu vinta da Eddie Irvine su Ferrari, aiutato dallo “scudiero” Schumacher, reduce dal terribile incidente di Silverstone ‘99, visto che Eddie era in lotta per la vittoria del mondiale.

Il record di vittorie appartiene a Sebastian Vettel .  4 i centri per il tedesco ( 2010 -2011 – 2013 in Red Bull e 2015 con la Ferrari, la sua prima in rosso) . A quota 3 vittorie troviamo Michael Schumacher ( 2000 – 2001 – 2004 tutte con la Ferrari ) e Fernando Alonso ( 2005 con la Renault, 2007 McLaren e 2012 in Ferrari).
Kimi Raikkonen vanta qui 2 vittorie (2003 in McLaren e 2008 in Ferrrari).
Gli altri vincitori del GP malese sono : Irvine, R.Schumacher, Fisichella, Button, Hamilton e Ricciardo.

Per quanto riguarda le vittorie nel costruttori chi la fa da padrone è la Ferrari, con ben 7 centri, 3 consecutivi nelle prime 3 edizioni. Segue la Red Bull con 4 vittorie, McLaren e Renault entrambe a 2, e Williams, BrawnGP e Mercedes ferme a quota 1.

Per 9 volte chi è partito in prima posizione ha poi vinto il GP.

Michael Schumacher vanta il record di pole position a Sepang, 5, di cui 4 consecutive nelle prime 4 edizioni (1999-2000 – 2001 -2002) e una nel 2004.
Subito dietro Lewis Hamilton, partito 4 volte al palo, negli ultimi 5 anni (2012 – 2014 – 2015 – 2016). Alonso, Massa e Vettel hanno siglato per due volte la pole. Fisichella, Button e Webber una a testa.

La Ferrari, oltre che nel computo delle vittorie, è qui in testa anche in quello delle pole: per 7 volte è partita davanti a tutti.
Renault, Red Bull e Mercedes invece si contendono il secondo posto a 3. Una sola pole per McLaren e Brawn GP.

 

10 piloti sono riusciti a siglare il giro veloce a Sepang. M. Schumacher, Hakkinen, Montoya, Raikkonen, Hamilton, Webber e Rosberg ci sono riusciti per due volte, mentre Alonso , Heidfeld, Button e Perez una.

McLaren in testa nei giri veloci in gara, ben 5 volte. Mercedes a 3, Ferrari, Red Bull e Williams a 2, BrawnGP, Renault, BMW Sauber e Lotus un giro più veloce a testa in gara.

 

4 grandissimi nomi sono in testa per piazzamenti a podio in questo gp.
Con 5 podi troviamo M. Schumacher, Vettel, Hamilton e Alonso. Vettel e Hamilton hanno la grande chance di migliorare questo primato e staccare Alonso e Schumacher. Dietro di loro, fermi a quota 4, Button e Rosberg.
Dei piloti in attività possono vantare presenze sul podio Raikkonen, con 3, e il duo Red Bull Verstappen–Ricciardo,  1 a testa. Anche Perez presente nella classifica a quota 1.

Ferrari domina anche nel computo podi Costruttori con 13. Dietro al team del Cavallino Rampante McLaren (9), Red Bull (8), Mercedes (7), Renault (5), Williams (4). Toyota e BMW Sauber 2. A quota 1 Bar, Honda, BrawnGP e Sauber.

 

Passiamo ai km percorsi in testa sul circuito di Sepang. Chi ha corso di più davanti a tutti è Sebastian Vettel, con 970 km. Alonso ne ha percorsi invece 937. Sul terzo gradino del podio in questa sezione troviamo M. Schumacher, con 815 km. Lewis Hamilton quarto con 632 km percorsi. Dei piloti in attività con un dato rilevante sul chilometraggio in testa c’è Raikkonen, quinto con 416 km.

 

Tanti piloti hanno conquistato punti in Malesia. Ben 41 . Chi ne ha conquistati di più è Sebastian Vettel, 115. Seguono Hamilton con 98, Alonso con 88, N.Rosberg 75.5, Raikkonen 66, Webber 63.5, Button 54 M.Schumacher 51, Massa 50 . Dei piloti ancora in attività che vantano punti in Malesia vi sono Perez a 28, Ricciardo 26, Bottas e Verstappen 24, Hulkenberg 21, Grosjean 8, Sainz 4, Kyvat 3, Magnussen 2 e Palmer 1.

 

Nei costruttori la Ferrari primeggia con 225 punti. Red Bull dietro a 203.5, McLaren 139, Mercedes 136, Williams 84.5, Renault 80, Force India 41, Sauber 33, Toyota 25,5 e Lotus 24.

 

E anche per questo GP abbiamo concluso con i numeri e le statistiche. Ci aspettiamo come al solito una gara affascinante,e si spera ricca di colpi di scena (e probabilmente bagnata, visti i precedenti trascorsi). Buon GP a tutti!

 

A cura di Francesco Manca

 


 

A proposito dell'autore

Professionista del settore Sviluppo e Gestione Risorse Umane, appassionato "fino al midollo" di Motorsport e Automotive, vorrebbe far confluire queste due competenze nel "lavoro dei sogni". Perché " se lo puoi sognare, lo puoi fare". LinkedIn: https://it.linkedin.com/pub/giuseppe-saba/103/260/51b Twitter @saba_giuseppe

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: