Gara davvero combattuta tra i due leader alternati del mondiale di formula 1 2021 Lewis Hamilton e Max Verstappen, al primo giro Lewis Hamilton è riuscito a staccare in modo perfetto la frizione riuscendo poi ad accaparrarsi la posizione su Verstappen e guadagnando così la leadership del Gran Premio. Dopo una decina di giri Max Verstappen ha comunicato ai box di avere un problema di surriscaldamento gomme, motivo per cui ai box hanno deciso di farlo rientrare per montare, un po’ anticipatamente, le gomme bianche. Dopo il rientro ai box anche di Sergio Perez in casa Mercedes decidono di rispondere facendo rientrare anche Hamilton. Al 30esimo giro Verstappen sceglie di rientrare, insieme a Perez, per cambiare nuova,ente le gomme, decisione strana per la Red Bull considerato che Max aveva ben 3 secondi di vantaggio su Lewis. Negli ultimi 3 giri Hamilton riesce ad avvicinarsi a Verstappen, ma l’olandese riesce a tenere dietro il 7 volte campione del mondo nonostante le gomme di Lewis fossero più nuove di ben 7 giri circa. Alla fine Max riesce a mantenersi leaderdella gara e del mondiale con 12 punti di vantaggio su Lewis, nelle prossime 5 gare si prospettano veri e propri fuochi d’artificio tra i due contendenti al titolo.

Abbiamo perso la posizione in partenza, quindi dovevamo fare qualcosa di diverso. Su questa pista c’è tanto degrado, siamo stati aggressivi ma non ero sicuro che avrebbe funzionato. Gli ultimi giri sono stati divertenti. Sono andato un po’ di traverso nelle curve veloci, ma sono molto felice di aver tenuto duro. Fans incredibili, bellissimo essere qui. Speriamo di tornare qui ancora per tanti anni”. ha commentato a caldo Max Verstappen appena sceso dalla sua monoposto e ovviamente contento per il risultato ottenuto. Meno dell’umore di festeggiare ovviamente Lewis Hamilton che deve aver subito il colpo, anche psicologico, di avere perso la gara davvero duramente. Austin era infatti sulla carta una pista nettamente pro-Mercedes ed aver perso la prima piazza (conquistata in partenza) non deve essere stato facile per Lewis che ha dichiarato:

“Congratulazioni a Max, ha fatto un grande lavoro oggi. Io sono partito bene, ho dato tutto. Ma loro avevano un vantaggio questo weekend e noi non potevamo fare di più. Ringrazio tanto il team per i pit stop e tutto il lavoro nel weekend. Pubblico fantastico. Esibirci qui davanti a loro è stato un onore. La nostra accoglienza negli USA è stata fantastica. Speriamo di fare più gare qui, vediamo quanto sono caldi i fan in questo paese”

Ottima gara anche per la Ferrari che è riuscita in un’ottima prestazione con entrambi i piloti, Leclerc è riuscito sin dall’inizio a mantenere la posizione di partenza, mentre Sainz ha dovuto cedere alle due McLaren che lo seguivano, salvo però riuscire poi nel corso della gara a recuperare le posizione perse nel corso del primo giro. Al termine Leclerc é riuscito a concludere in 4 posizione a pochi secondi di distacco da Perez, complessivamente gli sviluppi portati dall’ scuderia di Maranello sono molto positivi. Peccato per Carlos Sainz che avendo perso 1 secondo nel corso del secondo pit stop è finito poi dietro Ricciardo ed è poi anche stato sopravanzato nel finale da Valtteri Bottas, in rimonta dalle retrovie a causa delle 5 posizioni di penalità scontate per la sostituzione del motore a combustione interna. 

Piccola bagarre anche nelle retrovie della griglia quando, verso metà gara, Alonso costringe Raikkonen ad uscire dai limiti del circuito, nonostante ciò Kimi riesce a superare Alonso che subito si lamenta in team radio perché Kimi lo ha superato fuori dai track limits, ma la FIA sceglie di non intervenire perché considera Raikkonen come impossibilitato a fare altro perché Alonso lo ha spinto fuori pista. Alonso fa una cosa simile con Giovinazzi, ma in questo caso la FIA decide di chiedere a Fernando di restituire la posizione a Giovinazzi, lo fa e subito dopo riprende la posizione su Antonio, un po’ di frustrazione per Alonso.  

A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: