Sebastian Vettel è deluso per aver chiuso il Gp d’Austria soltanto in decima posizione, e crede di essere stato fortunato a girarsi soltanto una volta, in quanto la SF1000 è peggiorata rispetto alla qualifiche.

Inizio di mondiale da dimenticare per Vettel, che non ha iniziato l’ultima stagione con la Ferrari come sperava, uscendo nelle qualifiche in Q2 ed ottenendo in gara soltanto un punto, mentre Charles Leclerc è salito sul podio.

VettelA Sky Sport, il tedesco ha raccontato il contatto nel trentunesimo giro con il suo erede in Ferrari nel 2021 Carlos Sainz. “Sono contento di essermi girato solo una volta, perché oggi era davvero difficile.

Siamo arrivati molto vicini io e Sainz, lui si è spostato sull’interno e io ero proprio al limite perché volevo arrivare il più vicino possibile, ho perso il posteriore ma l’ho perso almeno un altro paio di volte oggi. Come detto sono contento di essermi girato solo una volta“.

Episodio messo nel mirino da Mattia Binotto, con il quale come dimostrano le parole nella conferenza stampa di Giovedì, i rapporti dopo il mancato rinnovo di contratto sembrano essere tesi, nonostante le rassicurazioni nelle ventiquattro ore successive del team principal.

Infatti nella sua intervista alla tv italiana, se Binotto da una parte ha giustificato l’errore dando molte responsabilità alla macchina, al tempo stesso è convinto che Vettel poteva fare meglio, sopratutto pensando ai punti persi nel mondiale costruttori.

Vettel, nonostante le critiche di Binotto, dichiara di aver fatto tutto il possibile per ottenere il miglior risultato possibile, e come nelle qualifiche di Sabato, ha aggiunto di non aver trovato il feeling con la SF1000. “La macchina era difficile da guidare oggi, io ho dato il massimo. La Safety Car ci ha aiutato un po’, il Gran Premio è stato divertente alla fine ma il risultato non è quello che volevo“.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: