F1 NEWS 2014 SINGAPORE WEEK END GARA

Delle previsioni meteo previste per il fine settimana abbiamo già parlato nella presentazione del GP, ma forse altri fatti potrebbero far diventare ancora più ‘caliente’ il week end che ci aspetta, per moltissimi motivi,

TEST BAHRAIN F1/2014 - T4Pat Fry che fa l’ottimista affermando che su una pista ad alto carico la Ferrari potrebbe ‘fare bene’ dimenticando che questo è proprio il tallone d’Achille della Rossa da anni ma forse dovrebbe più pensare al suo posto che con la nuova dirigenza potrebbe iniziare a farsi molto caldo, inutile mettere le mani avanti con delle ipotesi ‘l’alto carico dovrebbe favorirci’ dovrebbe?

Hanno risolto il problema ‘endemico’? dei dubbi ci sono a dire il vero…  Diciamo invece che con gomme morbide ci sono più possibilità proprio perche un gran carico non c’è…

Confronto FERRARI MERCEDES

la Rossa porta il solito alettone posteriore con monkey seat con poca incidenza

la Mercedes un Monkey sit evoluto ( almeno per adesso da quello che abbiamo visto durante le verifiche tecniche )

Non manca anche di fare presente che l’ago della bilancia si è spostato sulla vettura del prossimo anno, refrain delle ultime stagioni a Maranello, speriamo almeno questa volta serva a qualcosa… Alonso che respinge qualsiasi speculazione sul suo futuro, girava voce infatti che Vettel avrebbe potuto prendere il suo posto in un clamoroso scambio Ferrari-RedBull Alonso_vs_Vettel (ipotesi uscita dai microfoni e dalle telecamere di SKY), ed anzi lo Spagnolo che sembrerebbe molto infastidito dichiara:


Alonso_f1_2014_sepang“Ho parlato del mio futuro per 13 mesi, dallo scorso agosto fino a oggi, quindi non ho niente di nuovo da dire” ; rincarando poi la dose : “Tutto ciò è triste, perché queste voci provengono dall’Italia non aiutano di certo la Ferrari. Il Cavallino è un marchio più grande di tutti noi, delle vostre TV o della F1. Ho un grande rispetto per la Ferrari e cerco sempre di creare una buona atmosfera con il team. Andiamo fuori a cena, giochiamo a basket o a poker. Perché quello che voglio è una squadra unita. E invece, dall’Italia vengono fuori queste cose che danneggiano la Rossa e non è molto chiaro quale sia lo scopo… se un giorno riuscirò a capirlo, ve lo dirò”. Quindi tutti tranquilli (si fa per dire…) sia chi inorridiva all’idea del Tedesco alla Rossa, potente ‘nemico’ degli ultimi anni, e chi invece non sopporta Alonso e vedeva di buon auspicio il suo allontanamento da Maranello, tutto rimane congelato allo status quo? Mah! Dalle parole di Marchionne si è capito che i due Piloti della Ferrari sono o dovrebbero essere un punto fermo per la rinascita dei Bolidi Rossi, ma per esperienza posso dire che quando si tratta di mercato Piloti tutto può accadere, anche l’imponderabile, e questi sono proprio i giorni in cui si prendono certe decisioni, bisognerà vedere anche i ‘pruriti’ di Hamilton, perché, e di questo sono convinto, se non dovesse vincere il Mondiale potrebbe prendere qualche decisione clamorosa, ma non credo aspetterà la fine del Campionato, piuttosto l’atmosfera interna alla Mercedes sarà indicativa, e questo è un GP cruciale e per di più cittadino, vedremo altre astuzie di Rosberg? Hamilton si dovrà piegare a delle circostanze sospette? Non voglio neppure pensare a cosa accadrebbe se andasse a ‘muro’ proprio a causa del compagno di Squadra, e poi, farebbe gola alla Mercedes un Team con 2 Piloti Tedeschi? Vettel profeta in patria, potrebbe essere un grande spot per la Germania e per la Casa di Stoccarda, quindi facendo 2 conti, col Britannico libero di scegliere, il Risiko-Piloti potrebbe decollare e chissà che sorprese…


f12014_malesia_ferrariFinalmente una limitazione del ‘Team-Radio’
cosa che avevamo ampiamente auspicato in tempi non sospetti nell’articolo del 27 Giugno ‘I NUOVI REGOLAMENTI DEL CONSIGLIO MONDIALE FIA’ nel quale mi esprimevo in maniera molto critica con le decisioni Federali tutte volte ad aumentare lo spettacolo e diminuire le spese suggerendo, per intanto, che senza nessun costo era sufficiente limitare fortemente le comunicazioni radio al fine, appunto, di rendere le gare meno ‘teleguidate’ e quindi con una maggior componente di imprevedibilità, ed infatti le nuove norme, che verranno applicate fin dal GP di Domenica, sono tutte volte a bloccare ogni comunicazione inerente le prestazioni della vettura o del Pilota e a tal proposito ecco le dichiarazioni di Charlie Whiting :“Ricordiamo che la trasmissione dei dati dal box alla macchina è specificatamente vietata dall’articolo 8.5.2 del Regolamento Tecnico”ed ancora “Al fine di garantire che i requisiti di cui all’articolo 20.1 del Regolamento Sportivo vengano rispettati in ogni momento, intendiamo applicare tale regola con effetto immediato. Pertanto, nessuna conversazione radio dal muretto al conducente può includere tutte le informazioni che sono legate alle prestazioni della vettura o del pilota”, insomma finalmente, nessuno farà più l’autista, si spera, e tutti dovranno lavorare di ‘manico’ e sensibilità, come è giusto che sia nel nostro amato sport. I Protagonisti dal canto loro hanno commentato nei più svariati modi, chi appoggia la decisione, come Ecclestone (sempre pronto a cavalcare l’onda…) oppure Hamilton e Rosberg che si dicono addirittura entusiasti, del resto il Mondiale chi glielo toglie ad uno di loro due? Alonso invece dice che non cambierà nulla, altri recitano la loro parte dicendo che è tutto ok ma con gli occhi che dicono altro; di certo il problema sarà evitare i messaggi in codice che vengono già ora utilizzati perché tutti i Team possono ascoltare gli altri, figuriamoci da Domenica in poi, dovremo chiamare un crittografo della CIA per capire cosa si dicono tra box e vettura? La regola non è chiara (ma guarda…) ovvero lo è ma è facilmente aggirabile, come tante regole della FIA che riguardano la Formula Uno…

Marco Asfalto   

Twitter : @marcoasfalto

Seguici su Facebook Clicca su Mipiace

2 Risposte

  1. maxleon

    Sinceramente il dubbio che la Ferrari abbia risolto i problemi di carico al posteriore ci sono, anche se il nuovo diffusore, il cofano allungato e gli scarichi coibentati dovrebbero aver un po mitigato la cronica carenza, piuttosto credo che le gomme potranno fare la differenza, perchè se è vero che farà molto caldo, la gara in notturna dovrebbe far diminuire la temperatura dell’asfalto che in fin dei conti è quello che conta.

  2. maxleon

    Dopo aver esaminato le prove libere del venerdì, devo dire che mi sembra che la Ferrari abbia notevolmente ridotto il problema del carico aerodinamico al posteriore, che sia merito delle gomme, questo non lo so, per cui ciò che ho scritto altrove è giusto che lo riporti anche qui:

    “di sicuro la Mercedes in qualifica ha il bottoncino magico, per cui mi aspetto un radicale miglioramento, ma nemmeno Vettel ed Alonso hanno scherzato, giusto per onor di cronaca faccio presente che sia il tedesco che lo spagnolo, sono gli unici che hanno ottenuto il miglior tempo al secondo passaggio veloce cronometrato, tra l’altro Alonso, nel primo tentativo ha ottenuto 1:48.062 ed ha perso 1 secondo solo nell’ultimo settore, sembra a causa di un lungo, poi nel suo secondo tentativo, proprio nel terzo settore ha ottenuto il suo miglior tempo, senza migliorare però nel primo e nel secondo.”

    “Giusto per precisione:

    Nel primo settore Alonso ha ottenuto il suo miglior crono all’11° passaggio con 28.832, dietro le due Mercedes di pochi millesimi, nel secondo settore (il più guidato) detiene il record con 41.008 sempre all’11° giro e dietro di lui c’è Vettel di 3 decimi più lento, nell’ultimo settore, invece ha il terzo crono con 37.564, ma al 13° passaggio.”

    Considerato che i tratti più guidati in questo circuito sono il secondo ed il terzo, mi sembra che la Ferrari abbia fatto un salto enorme, perchè la Red Bull con la velocità più bassa in assoluto è comunque di 3 decimi dietro la Ferrari di Alonso ed il terzo settore sicuramente non è giudicabile dal risultato in quanto le gomme avevano già un giro alle spalle e le coperture su questo circuito si deteriorano molto in fretta se sollecitate oltre misura.

    Io non credo che nelle prove libere le macchine girino con carichi di carburante molto dissimili fra loro, piuttosto, come ho già detto sono del parere che potranno migliorare le performance spremendo di più l’unità termica, (cosa non fattibile in Ferrari per le ridotte dimensioni della turbina) prendendosi un qualche piccolo rischio sull’affidabilità, ma in fin dei conti per un giro si può rischiare.

    Per quanto riguarda la Red Bull di Vettel, nonostante avesse un motore “fresco” (tutti gli altri sicuramente avevano motori a fine chilometraggio per le prove) e nonostante la pista fosse più gommata non è che abbia brillato, ma dalla sua c’è il fatto che non aveva provato per niente.

    Per il tipo di pista, il bottoncino magico, non darà vantaggi enormi, comunque mi aspetto la Mercedes lì davanti, la Red Bull sarà una incognita, perchè anche se loro in qualifica possono spingere di più, hanno l’handicap dei motori piuttosto fragili e spingere potrebbe significare compromettere il prosieguo del campionato.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: