Red Bull e Mercedes hanno ricevuto una convocazione per un’udienza dagli steward che si terrà alle 16:00 ora locale di giovedì 29 luglio. Continua, dunque, la vicenda che ha visto coinvolti Max Verstappen e Lewis Hamilton a Silverstone.

Il duro scontro in pista che ha visto solo l’Olandese uscirne mal ridotto fisicamente, è destinato a prolungarsi ancora per chissà quanto tempo. La successiva penalità di 10 secondi inflitta ad Hamilton è stata molto discussa tanto che la stessa Red Bull ha fatto richiesta di revisione.

La Red Bull si è mostrata furiosa con Hamilton e Mercedes all’indomani della gara, e ha chiarito di aver visto la penalità come “clemente”, aprendo le porte a una potenziale sfida.

Red Bull e Mercedes hanno ora ricevuto una convocazione per un’udienza dagli steward che si terrà alle 16:00 ora locale di giovedì 29 luglio.

Il codice sportivo internazionale della FIA consente un diritto di revisione, ma richiede che “un nuovo elemento significativo e rilevante che non era disponibile per le parti che richiedevano l’anteprima al momento della decisione in questione”. Red Bull ha chiesto il diritto di revisione entro i 14 giorni consentiti, il che significa che gli steward si riuniranno ora per valutare se ciò che Red Bull presenta si possa qualificare come nuova informazione. In caso negativo verrà respinta, ma se verrà accolta gli steward potranno riaprire l’inchiesta.

Per costituire una nuova informazione, devono essere dati tangibili e freschi o informazioni non disponibili ai commissari in quel momento piuttosto che nuove analisi o in disaccordo con la sanzione.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: