Schumaher jr non vuole forzare i tempi e si avvicinerà gradualmente alla massima serie

Uno dei temi più caldi del momento riguarda senz’altro il baby fenomeno Mick Schumacher. Il figlio del Kaiser di Kerpen Michael, ha infatti fatto saltare il banco in Formula 3 vincendo il titolo nello scorso week-end ad Hockenheim. Quella del giovane tedesco è stata una progressione impressionante partita dall’estate in poi.

Dal trionfo in gara 3 a Spa ha totalizzato ben 8 vittorie nella seconda parte della stagione, mettendo in atto una rimonta in classifica che lo ha portato a vincere il titolo con una gara d’anticipo. Ora in molti si domandano quale sarà il suo futuro. Il giovane talento ha rifiutato molte offerte degli junior team di F1 per prendere tempo, anche perché va considerato che Mick può gestire da solo la propria carriera dal punto di vista economico. Tutto porta a pensare che il prossimo anno Schumacher jr sarà al volante di una vettura di Formula 2 allestita dal team Prema, squadra che lo segue da anni e con la quale quest’anno ha dominato la F3 europea. La bravura di Mick starà nel valutare al meglio cosa gli offrirà il mercato della F1 nel 2020 in caso di prestazioni al top il prossimo anno, per poi puntare realmente al grande salto che gli spalanchi le porte del circus iridato.

Mick ha dalla sua un cognome che pesa come un macigno, fino ad ora la pressione lo aveva frenato impedendo di dimostrare il suo vero talento. Da luglio in poi tutto sembra essere cambiato è così il tedesco è riuscito a far vedere quanto vale realmente in un campionato che ha lanciato piloti come Vettel, Hamilton e Verstappen. Di certo le offerte a Schumacher non sono mancate, ma la differenza tra lui e gli altri giovani sembra essere proprio questa: non ha fretta di decidere, probabilmente la paura di bruciarsi in un team di terza fascia si fa sentire e così Mick attende con tranquillità che si apra uno spiraglio importante e in cui possa mostrare realmente il suo grande talento. Ora la sua concentrazione si sposta sulla F2, dove il livello di competitività si alza ulteriormente e la concorrenza scalpita per giocarsi qualcosa di importante in futuro. Se anche lì il buon Mick non avrà rivali, lo spiraglio diventerà un portone e lui non si farà problemi ad entrare…

 Giovanni messi

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: