F1 – La Mercedes sembra essere in grossa difficoltà in questo 2022, già nei test non sembrava aver brillato particolarmente ma molti pensavano che le frecce d’argento avessero deciso di nascondersi, salvo poi vedere il reale potenziale delle monoposto grigie in azione in Bahrein.

Certo il terzo posto conquistato da Hamilton al termine del primo gp stagionale non è affatto male, ma è anche frutto di alcuni ritiri importanti (tra cui il doppio ritiro Red Bull) in Arabia Saudita infatti la Mercedes ha trovato ancora più difficoltà con Hamilton clamorosamente escluso dal Q2 e terminato in 10 posizione alla fine del gran premio di domenica, meglio per il nuovo compagno Russell che è riuscito a chiudere in 5 posizione a Gedda. Rimane il fatto che la Mercedes, almeno per ora, è molto distante da altri top team come Red Bull e Ferrari, come ha sottolineato il team principal Toto Wolff al termine della gara domenicale: 

La gara è stata il riflesso della nostra posizione attuale, i divari di prestazioni sembravano essere simili in qualifica e in gara, e chiaramente c’è molto lavoro da fare per noi per entrare nella lotta al vertice. George ha gestito bene la sua gara e ha ottenuto il massimo che avremmo potuto sperare oggi senza incidenti davanti a lui. Per Lewis, è sempre stato un pomeriggio difficile partendo 15esimo. La prima Safety Car è arrivata troppo presto per correre fino alla fine con le medie, quindi siamo rimasti fuori come le altre auto che hanno iniziato con le dure; poi abbiamo perso l’opportunità di rientrare poco prima che la corsia dei box si chiudesse sotto la VSC, il che ci è costato un paio di posizioni. Il quadro generale è sconfortante, ed è chiaro che dobbiamo continuare a lavorare sodo se vogliamo fornire una prestazione più positiva a Melbourne”.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: