Si riaccendono i motori. Dal GP del Bahrain, i nostri voti ai piloti per la prima gara del mondiale 2021.

Super Max lancia la sfida.

 

Il migliore: Max Verstappen

Un weekend quasi perfetto, rovinato da…. obiettivamente non si sa da cosa, tutti sono andati sempre oltre in quel punto perciò. Si prende FP1, FP2, FP3, Qualifiche, interviste e riflettori. Avrebbe avuto anche giro veloce e vittoria, e stavolta è dura da digerire.: in fondo il sorpasso c’è anche stato. Se reggerà la stagione, Super Max ci farà davvero divertire. Si dice che avrebbe potuto far passare Hamilton in un altro punto della pista, ma davvero vogliamo fargli la colpa di un ordine di scuderia?

Il pilota della gara: Sergio Perez 9

Il Bahrain gli piace e non poco. Ha un feeling particolare con questa pista, che gli permette di sorpassare con grande facilità. Peccato per la scelta sbagliata in qualifica e per le noie al giro di formazione, ma il podio sarebbe stato ampiamente alla sua portata, anche partendo 11esimo. La Red Bull ha un altro asso oltre Max, speriamo che lo aiutino a splendere.

Il fortunato: Lewis Hamilton 8,5

Nella vita ci vuole c… A volte più di altre. Non ha il gap prestazionale dello scorso anno e deve faticare. In qualifica non beccava mezzo secondo da quando era esordiente e in gara non gli recuperavano tanti secondi nemmeno quando era su tre ruote. Quest’anno la Red Bull è pericolosissima e sebbene è ancora presto per dire se migliore della sua Mercedes, lui sa che sono vicini. Un primo segnale di pressione quando Verstappen apre il portello dei missili e lui va un pochino lungo. Sir Lewis vorrà dimostrare di essere ancora il migliore.

La sorpresa: Yuki Tsunoda 8

Diciamo la verità, quanto ci mancava un giapponese tutto anime (si, animE) e cuore in F1? Il primo 2000 della storia regala divertimento, senza timori reverenziali nei confronti dei più vecchietti. Va a punti (anche 2) e si gode dei bei sorpassi in cui sfodera le sue katane.

Lando Norris 8

Ha una macchina cucita addosso, deve continuare a crescere e imparare a farla crescere velocemente. La vittoria non è lontana e ci saranno piste in cui la McLaren sarà più a suo agio (magari che davanti rallenteranno un po). Costante in tutto il weekend, partenza da primo della classe e nessun timore a dimostrare a Ricciardo che non farà il secondo, rifilandogli un bel distacco a fine gara e standogli praticamente sempre davanti.

Charles Leclerc 7,5

Buona la prima. In qualifica è veloce, in gara anche ma deve fare i conti con una McLaren che ha tanto passo. Non finisce lontanissimo, ma ci vorrà molto impegno e un bel po di fortuna per tornare sul podio e soprattutto a vincere. Confortanti le sue parole, capisce il momento e cerca di vedere tutto positivo.

Fernando Alonso 7,5

Che piacere rivederlo guidare. Ha classe innata, potrebbe essere pericoloso anche a 80 anni. Fa tutto bene fino a che i freni lo abbandonano, ma la Alpine deve migliorare, la Renault dello scorso anno era vicina alla McLaren.

Carlos Sainz 7

Un po meno del compagno di squadra, ma con la piccola defezione della nuova vettura che l’ha fregato in partenza. E’ riuscito a fare molto, tenendosi dietro quasi tutti i diretti rivali per il terzo posto costruttori.

Kimi Raikkonen & Antonio Giovinazzi 7

Voto comune, per due piloti che hanno una gran bella macchina e un ottimo feeling. Ci sono anche loro per le zone punti, se miglioreranno ai box ovviamente (e se non si dimenticheranno che devono sviluppare la vettura tutto l’anno).

George Russell 6

Frustrato, chi non lo sarebbe a guidare di nuovo quella vettura dopo aver assaggiato una Mercedes (e dopo che tutti sanno che meriterebbe alla grande il sedile di Bottas). Comunque una bella qualifica e una gara onestissima.

Daniel Ricciardo 6

Ci si aspettava qualcosa di più da Daniel. La scusante della nuova vettura durerà poco. Serve cambiare marcia, oggi è rimasto in quarta, una F1 ne ha 8.

Lance Stroll 6

Buona gara, malmena psicologicamente e ai risultati il neo compagno 4 volte campione del mondo. Crescerà ancora, è un bravo e coraggioso pilota.

Pierre Gasly 5,5

Qualifica da paura, gara da dimenticare. Perde l’ala è vero, ma ha visto cosa ha combinato Perez?

Esteban Ocon 5

Senza emozioni, sta in pista solo perchè deve.

Nicolas Latifi 5

L’anno scorso era esordiente. Quest’anno vorremmo vedere una crescita però.

Mick Schumacher SV

Difficile da giudicare. Arranca, ma con quella macchina ha come obiettivo solo di fare tanti km con meno errori possibile.

Nikita Mazepin SV

Si è giocato tutti bonus spin dell’anno in un solo weekend. Ma vale lo stesso discorso del compagno Mick.

Lo strano: Valtteri Bottas 5

Quel team radio, quel maledetto team radio. Come si fa a dire una cosa del genere alla vettura creata per vincere? Forse in lui c’è un bug che non gli permette di capire che deve essere più umile. Avremmo voluto vederci Russell e temiamo questa cosa si ripeterà spesso quest’anno. Non è veloce, non è costante, non è determinato. Poca, pochissima roba. Il giro veloce è un puro inganno.

Il peggiore: Sebastian Vettel 4

Poche parole, solo la prima gara, ha una macchina nuova. Eppure per tante cose è rimasto il Seb dello scorso anno. La macchina è un fac-simile della Mercedes, lui è la brutta copia di se stesso, che ormai gira da un pò troppo nel paddock. Unica nota positiva: pochi hanno la sua gestione gomme.

Dal GP del Bahrain, i nostri voti ai piloti è tutto. Appuntamento ad Imola.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: