Il Team Principal della Ferrari ha espresso la sua stima nei confronti dei due piloti Sainz e leclerc della Rossa nel 2021 e ha raccontato come ha comunicato a Vettel la decisione di non rinnovare il contratto.

Nonostante il 2020 rappresenti un anno da dimenticare in fretta, la Ferrari può sicuramente guardare con ottimismo al futuro per quanto riguarda la situazione dei piloti. Al contrario di altri team, la Scuderia di Maranello ha definito molto anticipatamente la sua line-up 2021, che sarà composta da due piloti di talento come Charles Leclerc e la novità Carlos Sainz. A lasciare il sedile al madrileno sarà Sebastian Vettel: dopo sei stagioni in Ferrari, il tedesco diventerà il perno del progetto Aston Martin. Di tutto ciò ha parlato il Team Principal del Cavallino Rampante Mattia Binotto, in un’intervista a Sky Italia.

L’ingegnere italo-svizzero ha evidenziato alcuni punti di forza di due alfieri della Rossa nel 2021: “Se guardo ai nostri piloti oggi, penso che abbiamo una buona coppia. Charles, a modo suo, entusiasma sia il tifoso sia noi internamente, grazie a ciò che è capace di fare. Credo che stia trasmettendo questo entusiasmo alla squadra. Ad Enzo Ferrari sarebbe sicuramente piaciuto tantissimo, non ho dubbi. Sta crescendo: anche quest’anno non è mai stato critico, se non per contribuire alla crescita della squadra. Per quanto riguarda la scelta di Carlos, io lo vedo come un bel leader. Lavora tantissimo, unisce il gruppo di ingegneri, richiede sempre di più. Anche se è giovane ha già molti anni di esperienza in F1, e il suo modo di raggiungere la prestazione migliore è fatto di apprendimento e crescita continua. Perciò credo che abbia la mentalità giusta. La line-up di piloti è qualcosa di cui sono fermamente convinto, credo che al momento sia l’ultimo dei nostri problemi”.

Tra le più grandi critiche mosse a Binotto c’è sicuramente la gestione dei rapporti con Sebastian Vettel, che già prima dell’inizio di questa stagione sapeva che non avrebbe più fatto parte del progetto Ferrari. Il Team Principal ha raccontato così il momento in cui ha comunicato la decisione al tedesco: “Prima di chiamarlo ho ripetuto tre volte cosa dovevo dirgli. La scelta non è stata facile, perché di base vogliamo bene a Seb per quello che è stato, per come si è comportato e per ciò che ha dato alla Ferrari. Però credo anche che serva lucidità per fare delle scelte in ottica futura. Con questi ragionamenti razionali si trova la forza di affrontare il discorso in modo trasparente. Lui è intelligente, si vede anche da come si sta comportando quest’anno: non è mai negativo. E’ una persona rispettosa e rispettabile“.

Infine, Binotto ha riservato grandi complimenti a Lewis Hamilton, negando che in passato abbia avuto contatti con lui: “Tanto di cappello a Lewis per tutto ciò che ha dimostrato di saper fare. Io sono affezionato ai record di Schumacher e resto molto legato a quelli, sicuramente quelli di Lewis non posso sentirli miei. E’ venuto spesso qua a comprare delle Ferrari, visto che ha del buon gusto, ma questo è quanto”.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: