Si continua ancora a parlare nel box della Mercedes del pit-stop di Lewis Hamilton, che è costato al sette volte campione del mondo il terzo gradino del podio. Andando ad analizzare i dati, però, la chiamata dal box è risultata più che corretta. Hamilton, così come Leclerc, avevano deciso di non fermarsi e di continuare con l’unico treno di gomme intermedie montate ad inizio gran premio. A differenza dei loro avversari, che si erano fermati montando gomme più fresche, i loro tempi sul giro hanno iniziato a crollare. A quel punto la Mercedes ha deciso di richiamare ai box Lewis, che voleva rientrare a condizione di passare alle gomme d’asciutto (la pista non lo permettava ancora). Alla fine ad Hamilton e la Mercedes è andata bene così. L’unico che non ha effettuato il pit-stop è stato Ocon che, negli ultimi giri, girava con tempi lentissimi, di 6 7 secondi rispetto agli altri.

La chiamata corretta credo sarebbe stata quella di essere molto conservativi, fare il pit-stop quando tutti gli altri si sono fermati, anche rientrando dietro Perez, dietro Leclerc, per poi lottare in pista per la terza posizione. Quella probabilmente sarebbe stata la chiamata corretta”, ha analizzato Toto Wolff.La gomma intermedia sembrava davvero pericolosa, però pensavamo di poter forse soffrire là fuori e finire terzi senza fermarci o, se fosse apparsa una traiettoria asciutta, pensare alla gomma slick morbida”. 

Mercedes: Leclerc il giusto indicatore

Abbiamo valutato tra il rientrare ai box – forse una scelta molto conservativa – in lotta con Leclerc e Perez per la terza posizione in pista, oppure, prendere un azzardo e vincere o finire terzi. Poi Leclerc ha iniziato a crollare(pit al giro 47; ndr), le gomme di Lewis pure: non ce l’avremmo fatta ad arrivare alla fine. Se fosse rimasto fuori, alla fine avrebbe perso la posizione su Gasly”, spiega Wolff, che alle sensazioni di Lewis abbina altro: “In macchina sentiva bene le gomme ma girava a 1″5 dal ritmo e avrebbe perso la posizione in ogni caso. 

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: