Toto Wolff al termine della prima settimana di test, vede in Max Verstappen e Red Bull i principali avversari, della Mercedes.

Nonostante il Das ed Hamilton e Bottas i più veloci nel day1-3, Wolff non è convinto che le Frecce d’Argento riusciranno a dominare come nel 2019, ma individua nella squadra di Milton Keynes la rivale per i mondiali piloti e costruttori.

Il team principal della Mercedes a Sky Sports si è sbilanciato, sicuro che la Red Bull e Honda non abbiano mostrato il loro vero potenziale “Penso Red Bull perchè Max può essere il più giovane, campione del mondo.

Se vince penso che Helmut Marko e Red Bull, daranno grande enfasi a questo. Sarebbe una bella cosa per loro, quindi credo che Red Bull si concentrerà molto sul 2020″.

Sulla stessa lunghezza d’onda Hamilton, che se da una parte spera in un mondiale equilibrato per rispondere alla sfida lanciatagli da Leclerc e Verstappen, a differenza di Wolff non snobba e toglie dal pronostico, la Ferrari.

“Spero che in questo ultimo anno di questa era automobilistica, il divario si sia chiuso. Alla fine della scorsa stagione il divario fra Ferrari e Red Bull si stava chiudendo, e prevedo che sarò lo stesso anche quest’anno, ci sarà una battaglia ravvicinata ed io ci sto”.

Se Wolff pubblicamente non si sbilancia sulla Ferrari, rumors provenienti dall’Inghilterra parlano di una Mercedes non convinta che la SF1000 sia quella vista nel primo test stagionale, sopratutto perché i dati in possesso agli ingegneri di Brackley dicono che gli stint di Vettel Venerdì sono stati migliori, di Verstappen.

Una parte di questi dubbi verranno tolti, a partire da Mercoledì sempre al Montmelò, dove tutti i team saranno chiamati ad effettuare una simulazione di qualifica e gara, e quindi si capirà se il volante mobile ha aumentato il gap della Mercedes, la Ferrari è in difficoltà ed è stata superata dalla Red Bull.

 

 

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: