La McLaren vince dopo nove anni di digiuno, grazie ad un implacabile Ricciardo che sale nel gradino più alto del podio nel circuito Brianzolo. Ma ci saranno altre opportunità per il team di Woking?

F1 – Il team Inglese è stata la delusione dell’era Power Unit. Dopo otto anni di ibrido, la McLaren, è riuscita a raccogliere solo nove podi e una vittoria, tra l’altro la maggior parte di essi ottenuti dopo una profonda rifondazione all’organigramma interno del Team, avvenuta nel 2018.
Ma dopo la vittoria di Monza, in cui sia Ricciardo che Norris sembravano inarrestabili, in molti si sono iniziati a chiedere se il trionfo nel tempio della velocità non si possa tramutare in qualcosa di più grande: l’inizio di un ciclo di vittorie, magari già nel corso di questa speranzosa stagione.

Mclaren

Sulla situazione del team Inglese parleranno proprio i due piloti, speranzosi di ottenere nuovi e numerosi successi:
“Una settimana dopo Monza è sempre bella la sensazione di essere stato sul gradino più alto del podio. Non avremmo potuto desiderare un modo migliore per concludere una tripla gara. È stato bello essere davanti e avere la possibilità di lottare per la vittoria. La doppietta è il risultato del duro lavoro di tutta la squadra e di me stesso” ha detto Daniel Ricciardo.
“Ho sicuramente preso del tempo per godermi il momento, ma ora è il momento di concentrarsi sulla Russia. Voglio costruire la gara sulla mia prestazione di Monza e cercherò di segnare punti importanti per rimanere in lizza con i nostri rivali”. Continua Ricciardo: “Sochi può essere un circuito difficile per segnare sorpassi, quindi è importante ottenere il massimo dalle qualifiche per darci la migliore possibilità di segnare punti domenica”.
Il suo compagno di squadra Lando Norris, che in quel di Monza è riuscito ad ottenere il miglior risultato personale, con un grandissimo secondo posto, dichiara: “Non ci stiamo facendo trasportare perché sappiamo che non sarà così ogni fine settimana. Dobbiamo continuare a metterci nella migliore posizione possibile e ottenere il massimo dalla macchina, dai pit stop, dalla strategia e da tutto quello che c’è in mezzo”.

Non ci resta che attendere il GP di Sochi. La McLaren, terza nei costruttori, lotta a denti stretti la sua posizione contro la Ferrari che, per questa settimana, ha deciso di portare una Power Unit aggiornata, nella speranza di poter accorciare punti nei confronti del team inglese.


Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: