Gli occhi sono tutti per il figlio d’arte che completa 33 giri con l’ottavo tempo assoluto

Con il #29 sulla Ferrari SF90, è sceso in pista Mick Schumacher. Per la prima volta dall’ultimo test del padre al Mugello nel 2009, questo cognome è tornato al volante su una rossa. L’attesa per questa giornata era tantissima e questo è confermato dalla grande commozione che vigeva nel box del Cavallino. Qui c’era anche la mamma Corinna, di casa nel garage della Ferrari dove ha vissuto l’epopea del grande Michael. Nelle prime due ore, i giri percorsi da Mick sono stati una quindicina, per poi arrivare ad un totale di 33 nel resto della mattinata. Schuumacher ha ottenuto l’ottavo tempo, con il passaggio migliore in 1’32”552.

Molta curiosità anche per il ritorno al volante della Mclaren di Fernando Alonso, posizionatosi esattamente alle spalle del tedesco e di Ricciardo in 1’33”289. 45 le tornate inanellate dallo spagnolo, al volante della monoposto di Woking che ha mostrato grandi passi avanti in queste prime due gare. Davanti a tutti si è issata un’ottima Haas, con Romain Grosjean che ha girato in 1’30”982. Seconda la Red Bull targata Honda con Max Verstappen. Il vincitore del Gran Premio del Bahrain, Lewis Hamilton, ha staccato il sesto tempo in 1’32”232. La mattinata è stata chiusa anticipatamente a causa della pioggia, tornata a cadere su Sakhir dopo quella vista il sabato mattina.