Il Coronavirus mette a rischio il Gp d’Australia, due membri della Haas e uno della Mclaren sono stati messi in isolamento e sottoposti al tampone.

L’allarme è scattato in quanto queste tre persone hanno manifestato sintomi influenzali e febbre, e per precauzione sono stati portati in hotel al fine di effettuargli il test del Coronavirus.

F1 GP Australia

F1 GP Australia

Già ieri le notizie che giungevano da Melbourne, per un caso sospetto di Covid 19 vicino alla pista avevano fatto scattare l’allarme ma questi tre casi, preoccupano ancora di più.

Infatti i tre membri di Mclaren e Haas in queste ore, sono state nel paddock a contatto con altri colleghi delle loro ed altre squadre.

Per sapere se è solo un problema influenzale o di Coronavirus, sembra che bisognerà attendere almeno qualche giorno facendo aumentare l’apprensione.

Al momento nonostante il pericolo contagio, gli organizzatori continuano a predicare calma e ad insistere per fare svolgere regolarmente, il Gran Premio d’Australia.

In particolare Andrew Westacott, dopo averlo negato già Lunedì anche ieri aveva smentito le ipotesi dell’annullamento della prima prova del campionato e delle porte chiuse.

Il Ceo aveva rassicurato sull’inizio del mondiale aggiungendo, che le probabilità di una cancellazione o rinvio dell’Australian Gran Prix erano pari a zero.

Altri problemi che preoccupano team Liberty e Fia, è la decisione dell’Australia di bloccare i voli in entrata e uscita dall’Italia.

In teoria da Melbourne il circus si dovrebbe spostare in Bahrain, è da vedere se vista la situazione se lo potrà fare come da programma.

Inoltre vicino al circuito del Gp d’Australia stanno iniziando, le proteste da parte di alcuni cittadini con la comparsa poco fa di una scritta vicino all’Albert Park “Stop F1”.

Al momento i vertici della Formula 1 non hanno preso posizione ufficale, ma non è da escludere che più tardi ci sia una riunione con le autorità australiane e squadre.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: